Migranti, M5S anti-Minniti è pro espulsioni: "No Cie, via gli irregolari"

05 gennaio 2017 ore 11:30, Americo Mascarucci
Il Movimento 5 stelle boccia il piano del ministro dell'Interno che prevede l'apertura di un Centro di identificazione ed espulsione in ogni regione. 
"Aprire un Cie per regione, come propone il ministro Minniti, rallenterebbe solo le espulsioni degli immigrati irregolari e non farebbe altro che alimentare sprechi, illegalità e mafie con pesanti multe (pagate dai cittadini italiani) per la violazione di sentenze della Corte di Giustizia Europa e della Corte Costituzionale in materia di diritti umani. È necessario identificare chi arriva in Italia, scovare i falsi profughi, espellere rapidamente gli immigrati irregolari nel giro di qualche giorno, senza parcheggiarli in inutili Cie spesso gestiti dalle mafie, accogliere chi ha diritto d'asilo ed integrare seriamente gli immigrati regolari. Sono cose che il M5S afferma con buonsenso da anni". 
E' quanto si legge in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo
Si sono intanto concluse le operazioni nel centro di accoglienza di Cona, in provincia di Venezia, per il trasferimento di 100 migranti nel Cie di Bologna, dopo le proteste legate al sovraffollamento della struttura veneta e alla morte (per trombosi polmonare) di una giovane ivoriana
Per i ‘rivoltosi’ sono state avviate le pratiche di interruzione dell’accoglienza con conseguente espulsione. 
 A bordo dei pullman sono salite le persone scelte in base all’anzianità di soggiorno. Si trattava in gran parte di uomini, ma c’era anche qualche donna. 
Migranti, M5S anti-Minniti è pro espulsioni: 'No Cie, via gli irregolari'

L’arrivo dei bus a Bologna, dove l’hub è già al collasso, è stato accolto da un presidio organizzato da un gruppo di area anarco-antagonista che hanno inteso così solidarizzare con i migranti e protestare contro i Cie, tenuti a distanza dalle forze dell’ordine. 
Il presidio é proseguito alcuni minuti in mezzo alla strada, rallentando il traffico.
In mattinata i manifestanti erano stati preventivamente identificati dalla Polizia. 
Intanto i migranti all'interno dell'Hub sono stati fatti scendere dal pullman da due furgoncini e sono entrati nei locali della struttura. Successivamente dal cancello é uscito un piccolo bus carico di persone, ma non é chiaro se si tratti di ospiti arrivati dal Veneto. 
In Prefettura a Bologna si sta lavorando per il riparto degli ospiti tra le varie province della regione, su un numero totale di 150.
caricamento in corso...
caricamento in corso...