Colpo mortale a Fillon: indagato ufficialmente per appropriazione indebita

14 marzo 2017 ore 17:16, Americo Mascarucci
Il candidato della destra francese alle presidenziali, Francois Fillon, è stato formalmente indagato dai giudici istruttori. L'accusa per l'uomo politico è di "appropriazione indebita di fondi pubblici", in questo caso relativi a posti di lavoro retribuiti ai familiari ma con incarichi ritenuti fittizi. 
Fillon si è sempre difeso sostenendo che il lavoro dei suoi familiari era importante per il suo incarico di deputato all'Assemblée Nationale, e di grande utilità per il partito. 
Ma sono emerse nuove indiscrezioni sull'inchiesta pubblicate dal quotidiano francese Le Parisien che rivela come fra il 2005 e il 2007 i due figli dell'allora senatore Fillon - impiegati in qualità di assistenti parlamentari - avrebbero girato al padre una parte dei propri salari: la figlia Marie avrebbe depositato sul conto corrente dei genitori circa 33mila euro sui 46mila euro netti percepiti fra l'ottobre del 2005 e il dicembre del 2006.
Colpo mortale a Fillon: indagato ufficialmente per appropriazione indebita

Come rivela Repubblica, Fillon era stato convocato per domani mattina, ma alla fine è stato ascoltato oggi dai giudici in totale discrezione. 
Secondo quanto dichiarato da uno dei suoi avvocati, Antonin Levy "l'audizione è stata anticipata perché si potesse svolgere in condizioni di serenità".
Alla fine dell'interrogatorio, Fillon sarebbe stato indagato anche per "abuso di beni sociali, complicità e occultamento di questi reati, e violazione degli obblighi di comunicazione all'Alta autorità in materia di trasparenza nella vita pubblica". Soltanto l'accusa di "traffico di influenza" non sarebbe stata confermata.
#fillon #indagato #appropriazioneindebita
caricamento in corso...
caricamento in corso...