Belgio Anversa, auto contro i pedoni: arrestato tunisino con armi

23 marzo 2017 ore 15:40, Luca Lippi
Uomo a bordo di un'auto con targa francese ha tentato di travolgere i pedoni in una via commerciale di Anversa, in Belgio. E' successo in tarda mattinata. 
L'uomo, che pare indossasse una tuta mimetica, è stato bloccato dalla polizia e arrestato. Non ci sarebbero feriti. A bordo dell'auto, secondo quanto riferito dalla stampa locale, sarebbero state trovate armi.
Secondo quanto riporta il sito della tv Rtbf, il capo della polizia di Anversa ha spiegato che alle 11 un veicolo si è introdotto sul Meir, l'area pedonale commerciale di Anversa, dei poliziotti hanno cercato di intercettarlo, ma l'auto si è allora diretta verso il Quai Sint Michiel.
Ha dichiarato Serge Muyters: "Il veicolo procedeva a forte velocità sulla Meir e le persone hanno dovuto saltare di lato per non essere investite" . 
Il guidatore, in mimetica e "di origini nordafricane" è stato arrestato al termine di un inseguimento di polizia nel centro della città. Il capoluogo delle Fiandre è ora in stato di "allerta rafforzata". Il sindaco di Anversa, Bart de Wever, ha evocato un "attentato sventato" nella sua città.
Dopo l'attacco di Londra, stavolta sarebbe un tunisino, che è già finito in manette.
L'auto sarebbe una Citroen rossa immatricolata in Francia, oltre alle armi, nell’auto è stata rinvenuta anche un'uniforme di polizia. Sul posto sono intervenuti anche gli artificieri.

Belgio Anversa, auto contro i pedoni: arrestato tunisino con armi

Tutti uguali questi attentati, e soprattutto velleitari. Un attentatore professionista, il cosiddetto ‘terrorista’ saprebbe fare molto di più con il minimo sforzo.
Alla fine c’è tanta emulazione dietro tutto questo, adolescenti con disturbi psicologici fascinati dall’ideologia perversa dello Stato Islamico o altro, spinti da uno spirito di emulazione. 
Potrebbe essere questo l’identikit degli ultimi terroristi che hanno sconvolto l’Europa. Lo Stato Islamico si è sempre appropriato dei loro gesti, per fomentare la sua propaganda antioccidentale.  
Ci sono motivi precisi per cui nelle nazioni dove gli insediamenti multietnici sono più radicati e sono cominciati diversi decenni prima che da noi in Italia, sono continuamente bersaglio di questo tipo di attacchi ‘terroristici’.
La Francia, per fare un esempio, è un bersaglio perchè ha una forte presenza di seconde e terze generazione, dove c’è più facilità di conversioni allo Stato Islamico.tuttavia, quanto accaduto in Germania smentirebbe questa logica, ma infatti ci si trova di fronte a un cocktail tremendo tra disturbi individiali e sociali e un seocondo fattore che fa da cornice, che è il manto di Daesh, che si mescola al disagio sempre più frequentemente in adolescenti.
L’immagine più calzante per descrivere questo momento è quella dei sassi del cavalcavia, come accadeva qualche anno fa. Un fatto di cui si è parlato tanto, compiuto da un solo. Un episodio assurdo, che ha fatto  scattare in tanti altri questo meccanisimo di emulazione. 
Anche se il paragone è ingeneroso ricordiamoci che il legame invisibile è l’autoaffiliazione o la rivendicazione postuma del gesto. Non parliamo di cellule mandate o tornate dai luoghi dello Stato Islamico, né di cellule dormienti attivate da lontano. Parliamo sempre di auto-organizzazione.
Dobbiamo anche dare per scontato che con le tecnologie a disposizione degli organi di polizia, allo stato dell’arte è anche più complicato che si possa sfuggire così facilmente al controllo ed essere liberi di agire con tanta semplicità. 
È ovvio che questi personaggi sono poco più che semplici individui con dei deficit psicologici, le polizie di tutto il mondo sono attrezzatissime per tenere sotto osservazione fenomeni assai più complessi e maturi, soprattutto sono preposte a inseguire i terrristi, se dovesse mettersi a inseguire anche i suicidi o i masochisti allora ci sarebbero più uniformi che abiti civili nelle strade.

#Attentato #Anversa #Belgio #arrestato #Tunisino
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...