Trump spiato da Obama: smentisce il direttore Fbi, non il Dipartimento

07 marzo 2017 ore 16:35, Americo Mascarucci
Non si placa lo scontro fra il presidente Usa Donald Trump e l'Fbi per quello che è stato definito un nuovo Watergate. Trump ha infatti accusato il suo predecessore Barak Obama di aver ordinato all'Fbi di spiare le utenze dell’allora candidato repubblicano alla Casa Bianca chiedendo un'indagine al congresso.
"Ho appena scoperto che Obama mi ha fatto spiare alla Trump Tower prima della vittoria- ha denunciato Trump - quanto è caduto in basso il presidente Obama per decidere di intercettare i miei telefoni durante il sacro processo elettorale". Tuttavia l'Fbi sostiene che le accuse del presidente sarebbero prive di fondamento, visto che Trump non avrebbe fornito alcuna prova concreta. 
Trump spiato da Obama: smentisce il direttore Fbi, non il Dipartimento

LA DIFESA DEGLI 007
Il direttore dell'Fbi, James Comey che per altro è Repubblicano e finì nel mirino per aver riaperto l'inchiesta sulle email di Hillary Clinton a poche settimane dal voto, ha respinto le accuse lanciate da Trump al suo predecessore, ed ha chiesto al Dipartimento di Giustizia di esporsi dichiarando che da parte del presidente Obama non sarebbe mai arrivato l'ordine di spiare quelle utenze. In caso contrario per Comey si rischierebbe di avvalorare le accuse di Trump. 
Il Dipartimento però al momento non è intervenuto, fatto questo che rende la vicenda ancora più inquietante.
Una smentita che però a detta del Presidente non chiuderebbe comunque la questione.
Trump pretende un'inchiesta accurata che faccia luce su quanto da lui denunciato.

LA REPLICA DI TRUMP
"Non credo che accetti la smentita - ha dichiarato alla Abc la portavoce di Trump Sarah Huckabee Sanders - Si tratta di una storia che è stata raccontata ampiamente da diversi media, come New York Times, Bbc e Fox News e crediamo che dovrebbe essere analizzata dalla Commissione d'intelligence della Camera".
Anche dai Repubblicani giunge un invito a Trump a fornire prove delle sue gravi accuse ad Obama dopo che l'ex presidente è uscito allo scoperto negando senza indugio di aver mai ordinato intercettazioni illegali su Trump o su qualsiasi altro cittadino Usa.  
Ma dallo staff della Casa Bianca hanno risposto: "Né la Casa Bianca, né il presidente commenteranno ulteriormente la vicenda fino a che questa supervisione non sarà portata a termine". 
#trump #Fbi #obama

caricamento in corso...
caricamento in corso...