Liberi i giornalisti di Report arrestati in Congo: le compagne a Roma- VIDEO

20 marzo 2017 ore 9:50, Americo Mascarucci
Sono rientrati in Italia Luca Chianca e Paolo Palermo, i due inviati del programma di inchiesta Rai Report arrestati mercoledì scorso in Congo. Lo ha reso noto Report con una nota in cui spiega. "Chianca e Palermo sono stati tenuti segregati due notti in una stanza di due metri quadrati piena di animali e costretti su una traballante sedia di plastica. Sequestrati i telefoni, computer, telecamere e il girato che doveva esser trasmesso nell'imminente edizione di Report", si legge sul sito del programma. 
Ad attenderli all'aeroporto le rispettive compagne che hanno vissuto giorni di profonda angoscia e che finalmente hanno potuto riabbracciarli entrambi. Proprio nella forza di quegli abbracci è sembrata sciogliersi definitivamente la paura di non vederli più. 
La notizia del loro fermo era stata tenuta segreta per favorire l'attività della diplomazia italiana.
Liberi i giornalisti di Report arrestati in Congo: le compagne a Roma- VIDEO

I due erano stati posti in stati di fermo a Point Noir con l'accusa di non essere provvisti di visto giornalistico. 
I due stavano effettuando un servizio per ricostruire la vicenda della presunta maxi tangente che l'Eni avrebbe pagato per poter sfruttare il giacimento "Opl 245" in Nigeria, caso su cui sta lavorando la Procura di Milano.
I reporter Chianca e Palermo erano arrivati a Point Noir lunedì scorso e mercoledì mattina, dopo aver effettuato un' intervista con Fabio Ottonello (imprenditore italiano che ha sposato una delle figlie di Denis Nguesso, il presidente della Repubblica del Congo), sono stati fermati dai servizi di sicurezza.

#giornalisti #report #liberi







caricamento in corso...
caricamento in corso...