Più che un balletto hot uno "spogliarello", il VIDEO choc della Prof (transgender?) di Prato

11 aprile 2016 ore 13:01, Micaela Del Monte
Un balletto sexy, una sorta di spogliarello, ripreso dai telefonini degli alunni, così è finita nei guai una professoressa del liceo Gramsci Keynes di Prato. Il video è stato diffuso qualche giorno fa dal gruppo studentesco Azione Giovani di Prato su Facebook, ma circolerebbe già da tempo sui telefoni cellulari degli studenti dell'istituto pratese. Nel filmato la professoressa di "trattamento testi", cioè informatica della scuola balla vicino alla cattedra durante la ricreazione per poi alzare la maglietta. "Non ci credo", si sente dire da una studentessa.

 

"Nel video che si sta diffondendo in queste ore si vede un docente che, durante un'ora di lezione, improvvisa un balletto, con tanto di spogliarello, al termine del quale mostra il seno agli alunni"."Senza voler disturbare il tema del 'diritto allo studio'", ha detto Azione Giovani, "non possiamo non constatare come questo episodio si inserisca in un contesto che caratterizza quella scuola di cui fanno parte le lezioni progender e la negazione degli spazi da noi richiesti per lo svolgimento di un dibattito sul tema del bullismo nelle scuole". "Chiediamo a tutti gli organi competenti di intervenire immediatamente per accertare l'esatto svolgimento dei fatti ed adottare le misure che saranno necessarie per evitare il loro ripetersi". In un comunicato stampa Azione Giovani spiega che la protagonista del video sarebbe una transessuale, ma la preside non ha ritenuto di commentare "Particolari riguardanti l’identità sessuale della professoressa, per cui sino ad oggi non sono mai arrivati richiami formali o segnalazioni riguardo suo comportamento".

Critiche arrivano anche dal capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Giovanni Donzelli che chiede l'intervento delle istituzioni scolastiche "con il licenziamento nei confronti dell’insegnante". "Il ministero invii immediatamente gli ispettori per verificare quello che è successo ed intervenire immediatamente”, sottolinea Donzelli. “Si tratta di un episodio inqualificabile che dimostra in modo emblematico lo stato di disattenzione e pressappochismo in cui versa il nostro sistema scolastico. Nessun insegnante può permettersi di esibirsi in pose provocanti in uno spettacolo-spogliarello in classe"

"Gli studenti mi hanno mostrato il video ieri - spiega la preside Maria Grazia Tempesti - ho fatto subito una contestazione di addebito alla professoressa. La norma prevede che lei possa difendersi, sarà ascoltata e poi sarà decisa l'eventuale sanzione disciplinare". Che va da un richiamo verbale fino alla sospensione. La preside ha spiegato che i ragazzi che hanno girato il video non avevano intenzione di diffonderlo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...