Follonica choc, rom in gabbia e poi "in rete": Lidl contro i dipendenti [VIDEO]

24 febbraio 2017 ore 12:12, Lorenzo Ursica
Un video che finisce in rete e indigna, ma scatena anche commenti xenofobi. L'immagine di due persone chiuse in una gabbia fa il giro dei social in poco tempo, anche perché quelle due creature appartengono all'etnia rom. Apriti cielo. Ma cosa è accaduto davvero? Ci troviamo a Follonica, ricostruire i fatti spetterà alle autorità competenti. Di certo restano quelle immagini, che ancora si trovano in rete. A prendere posizione anche l'azienda dei due lavoratori, così la notizia diventa ancora più virale visto che gli stessi poi, attraverso i soliti commenti, vengono difesi da alcuni cibernauti. Altri invece li attaccano. Le immagini parlano da sole e quelle sbarre fanno pensare a un qualcosa che ha poco a che fare con uno scherzo. 

Follonica choc, rom in gabbia e poi 'in rete': Lidl contro i dipendenti [VIDEO]
Chiuse in gabbia
Descrive così il fatto l'Adnkronos: "Sono state chiuse in una gabbia come fossero animali in cattività, lasciate a urlare e disperarsi tra i cassonetti, mentre gli autori del gesto riprendevano la scena dall'alto, tra risatine e sghignazzi. Il fatto è accaduto giovedì a Follonica, dove due rom, sorprese a rovistare tra la spazzatura all'esterno di un supermercato della catena Lidl, sono state rinchiuse in un gabbiotto adibito ai rifiuti da due dipendenti". Clicca qui per vedere il video. 

La reazione di Lidl
"Siamo venuti a conoscenza del video diffuso in rete - ha scritto Lidl Italia in una nota - Prendiamo le distanze senza riserva alcuna dal contenuto del filmato che va contro ogni nostro principio aziendale. Lidl Italia si dissocia e condanna fermamente comportamenti di questo tipo. L'azienda sta verificando le circostanze legate al video e si avvarrà di tutti gli strumenti a disposizione, al fine di adottare i provvedimenti necessari nelle sedi più opportune".
caricamento in corso...
caricamento in corso...