L'urgano Matthew travolge Cuba e Haiti e punta alla Florida. Appello alle scorte - VIDEO

05 ottobre 2016 ore 17:03, Lucia Bigozzi
L’uragano killer si chiama Matthew: ha già ucciso 11 persone passando sui Caraibi. Ma la conta dei morti potrebbe essere destinata a salire visto la violenza con cui l’uragano sta spazzando via tutto ciò che incontra nel suo cammino. Non solo: finora risultano isolate alcune zone, proprio per gli effetti provocati: dall’interruzione delle linee telefoniche alle strade divenute impraticabili. I media americani parlando di cinque persone morte ad Haiti, lo Stato che fino a questo momento risulta più colpito dall’uragano, con venti che raggiungono i 230 chilometri all'ora, tempeste e piogge a carattere torrenziale. Insomma, l’uragano sta provocando danni ingenti, in particolare nel sud del Paese dove un ponte è crollato e dunque anche la capitale Port-au-Pri è isolata. Oltre alla capitale, una delle città più flagellate è Les Cayes. Due donne sono morte a Petit-Goâve, secondo quanto riferisce il sindaco della cittadina, una delle quali è rimasta schiacciata da un palo elettrico. Quattro vittime, invece, nella Repubblica Dominicana, uno in Colombia e uno a Saint Vincent e a Grenadine. Va anche ricordato che migliaia di haitiani vivono ancora in tende e baracche dopo il terremoto del 2010 e dunque sono loro a subìre gli effetti più gravi della violenta perturbazione atmosferica.
 Circa 10mila persone sono state trasferite nei centri di accoglienza, mentre gli ospedali sono pieni di gente ferita e risulta già a corto di acqua. Mourad Wahba, vice rappresentante speciale del segretario generale delle Nazioni Unite per Haiti, ha parlato del “maggior evento umanitario” dal 2010.

L'urgano Matthew travolge Cuba e Haiti e punta alla Florida. Appello alle scorte - VIDEO
Classificato di categoria 4, Matthew è il ciclone tropicale più potente a colpire la zona caraibica dal 2007. Ora l’uragano si dirige verso le Bahamas, la Florida e il South Carolina
, dove secondo i meteorologi dovrebbe arrivare già domani e permanere fino a sabato. Proprio negli Stati Uniti, il governatore della Florida, Rick Scott ha dichiarato lo stato di emergenza esortando i residenti a provvedere a scorte di alimenti, acqua e medicine per un periodo di almeno tre giorni. Il governatore del South Carolina Nikki Haley, invece, ha diramato un ordine di evacuazione per circa un milione di persone che vivono lungo la costa. 

Ecco il video dell'uragano : 



autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...