Esplosione di lava sull'Etna: 10 feriti e 2 bracci lavici che colano - VIDEO

16 marzo 2017 ore 15:01, Americo Mascarucci
Dieci persone sono rimaste ferite in seguito ad un'esplosione dell'Etna avvenuta questa mattina. Sei sono ricoverate in quattro diversi ospedali per contusioni e traumi, soprattutto cranici. Secondo le prime notizie nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. Fra i feriti anche un vulcanologo dell' Ingv. Altre quattro persone avrebbero invece riportato soltanto delle escoriazioni.
Boris Behncke, il vulcanologo rimasto coinvolto nella vicenda,  rassicura sulle sue condizioni con un post su Facebook: "Io stesso ho ricevuto una piccola ferita in testa, ma sto assai bene". 

L'ERUZIONE 
L’evento si è verificato nei pressi del fronte lavico della zona Belvedere a circa 2700 metri di quota. 
L'attività ha subito un incremento stamattina, generando una colata lavica sommitale. Il braccio emerge dal versante meridionale dalla bocca eruttiva del nuovo cratere di Sud-Est, dove sono presenti fontane di lava e boati. 
Questa attività, accompagnata da un incremento dell'attività infrasonica e da un aumento dell'ampiezza del tremore nei condotti magmatici interni del vulcano, è associata a sporadiche emissioni di cenere.

GLI ESPERTI
"Questo tipo di esplosioni – spiegano gli esperti- possono avvenire quando una colata lavica si muove sopra la neve che al contatto si scioglie. Se si forma una pozza d’acqua che viene ricoperta dalla colata, l’acqua può tendere a vaporizzare e quindi a esplodere". 
Il tremore si mantiene intanto stazionario su livelli alti. L'eruzione, ben visibile anche da Catania e dai paesi della zona pedemontana, non sta creando disagi nè al traffico aereo dello scalo di Fontanarossa nè agli appassionati di sci che anche oggi hanno scelto di trascorrere una giornata sulle piste dell'Etna.

SOCIAL REAZIONI


#etna #eruzione #feriti


caricamento in corso...
caricamento in corso...