Bolivia da record, popolo più longevo ha anche cuore più sano al mondo

20 marzo 2017 ore 12:51, intelligo
Il popolo con le arterie più sane del mondo si nasconde tra le foreste della Bolivia. E' quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Lancet, presentato all'American College of Cardiology. La ricerca è stata condotta su un gruppo di 705 persone, andando a cercare le calcificazione nelle arterie: a 45 anni quasi nessuno aveva questi segni, mentre negli Stati Uniti ne soffre una persona su 4. Anche con l'avanzare dell'età i risultato sono incredibili: 2/3 di questa popolazione non ne soffre contro l'80% degli americani. Il segreto è legato al loro stile di vita, opposto a quello delle civiltà occidentali industriali, ma per gli autori dello studio restano comunque un buone esempio da
Bolivia da record, popolo più longevo ha anche cuore più sano al mondo
studiare e seguire. Una sorta di 'protezione' che si conserva con l'età: a 75 anni due terzi della popolazione non presenta rischi cardiovascolari. Dati ben diversi da quelli registrati in Usa: qui appena il 14% non presenta rischi cardiovascolari. Nell'alimentazione c'e' poca carne (il 17% della dieta è un mix tra carni di cinghiale, tapiro e capibara), pesce (7%) e tutto quello che arriva dall'agricoltura locale: mais, radici di manioca e platano e riso, oltre che frutta e noci. La dieta è molto povera di grassi e si basa su carboidrati semplici. Ecco perché i ricercatori invitano a scegliere il più possibile uno stile di vita Tsimane-style. Nella ricerca il team del Saint Luke's Mid America Heart Institute ha visitato 85 villagi Tsimane tra il 2014 e il 2015, 'fotografando' con la Tac il cuore di circa 700 adulti tra i 40 e i 94 anni e valutando la presenza o meno di una coronaropatia.  
"Questi dati sono molto significativi", commenta Randall Thompson, tra gli autori dello studio. "Messa in un altro modo, le arterie degli Tsimane sono più giovani di 25-30 anni rispetto a quelle di persone che vivono in una città occidentale. Non solo: le loro arterie invecchiano anche molto più lentamente". La ricerca suggerisce che la dieta e lo stile di vita moderno incidano pesantemente sulla salute di cuore e vasi. Ebbene, gli studiosi pensano che è proprio questo il segreto degli Tsimane: questa popolazione è inattiva solo per il 10% del tempo ogni giorno, per il resto si dedica a caccia, pesca e coltivazione facendo registrare circa 17 mila passi al giorno per gli uomini e 16 mila per le donne. In che modo ognuno di questi elementi incida sulla loro salute è ancora da determinare, spiegano i ricercatori ma da ora in poi le loro abitudini diventeranno un laboratori di ricerca per la salute cardiovascolare.
Alla Bolivia spetta anche il record per l'uomo più longevo del mondo: Carmelo Flores Laura che lo scorso mese ha compiuto 123 anni. Il signor Carmelo vive infatti da solo sulle Ande, a Frasquia, una località vicino al lago Titicaca. A chi lo ha incontrato ha confidato di avere solo qualche dolore al petto e allo stomaco: ''Ma non voglio prendere medicine''.

ULTRA CENTENARI
Famoso il caso di Carmelo Flores, arrivò a 123 anni di vita e fu considerato l’uomo più vecchio del mondo.
Ma qual è il segreto di tanta longevità? Tra i vari motivi per cui in Bolivia l'età raggiunge cifre record è la dieta andina fatta di prodotti tipici del luogo, tra cui la Quinoa (un non-cereale), i funghi che crescono sulle sponde del fiume, le patate e perfino le foglie di Coca. La scienza sta studiando i campioni di longevità e molti studiosi, tra cui il nostro inventore della dieta mima-digiuno, si sono avventurati nelle Ande per scovare i segreti del luogo. 

ITALIA
In Italia le cause di morte più frequenti sono le malattie ischemiche del cuore (75.098 casi), le malattie cerebrovascolari (61.255) e altre malattie del cuore (48.384).

#bolivia #cuore #salute #longevità
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...