Maggio musicale fiorentino, Chiarot promette "nessun licenziamento"

16 maggio 2017 ore 10:35, Andrea De Angelis
Il Maggio musicale fiorentino è una prestigiosa manifestazione artistica organizzata a Firenze. È un festival annuale di opere liriche, concerti, balletti e spettacoli di prosa fondato nel 1933 su iniziativa del mecenate, Federale di Firenze, Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano e del maestro Vittorio Gui, col successivo apporto del gerarca Alessandro Pavolini successore di Ridolfi. Un evento che ora ritorna con maggior vigore, escludendo una nuova possibile commissione straordinaria. Parola di Cristiano Chiarot, nuovo sovrintendente del Maggio musicale fiorentino al quale si chiede di far funzionare al meglio "la macchina" della manifestazione. 

Maggio musicale fiorentino, Chiarot promette 'nessun licenziamento'
PAROLA DI NARDELLA
L'arrivo del nuovo sovrintendente "avviene in un clima di rinnovata fiducia con i lavoratori, i sindacati, i soci pubblici, gli imprenditori, la città. Le potenzialità del maggio sono universalmente note: con Chiarot vogliamo rilanciarlo ai massimi livelli". Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, all’incontro di presentazione alla stampa dell'ex sovrintendente della Fenice di Venezia. Chiarot, ha sottolineato Nardella, "dovrà guidare il Maggio in una fase decisiva". Il motivo è legato alla difficile situazione economica "che - spiega il sindaco - ha certo elementi di specificità, ma è legata a una congiuntura nazionale che vede tutti gli enti lirici italiani in gran difficoltà". I debiti, insomma, preoccupano non solo questa manifestazione.

PIANO TRIENNALE ENTRO GIUGNO
Entro un mese, "forse prima – ha annunciato il neosovrintendente – avremo un primo piano di programmazione triennale". Insomma, l'intenzione è quella di accelerare. Ma come si è presentato Chiarot? "Il sovrintendente è primus inter pares tra tutti i lavoratori del teatro; noi siamo una grande squadra, solo così potremo centrare obiettivi", ha detto alla stampa. Prende il posto di Francesco Bianchi, dimessosi lo scorso mese. "Il passato è passato – ha sottolineato Chiarot – questa fondazione ha subito alcuni traumi. Ma noi non siamo per nuovi licenziamenti: i lavoratori devono riconquistare la loro serenità". 

LE ORIGINI
Il Maggio Musicale Fiorentino altro non è che il frutto moderno di un'antica gioia di vivere che in primavera vede cadenzare annualmente la sua ciclica rinascita e che una Firenze antica, inondata da fiori, onorava principalmente con balli, musiche e rappresentazioni teatrali. Il Calendimaggio di Firenze, antica festa della primavera, si celebrava infatti il primo giorno di maggio - calende di maggio - con festeggiamenti che si prolungavano praticamente per tutto il mese. A Firenze, "città del fiore", la festa cominciava il 30 aprile con la sospensione di ogni attività mercantile e artigiana.

#maggiofiorentino #firenze #chiarot 


caricamento in corso...
caricamento in corso...