Milan show e Inter choc: il derby adesso è un crocevia per tutti

10 aprile 2017 ore 15:35, Andrea De Angelis
L'Inter di Pioli e il Milan di Montella. Fino a sette giorni fa la prima era una squadra incredibile, capace di fare un cammino tale da renderla protagonista. In lotta non solo per l'Europa League (traguardo impensabile in autunno), ma addirittura per un posto sul podio. Il Milan invece, considerando la straordinaria annata di Atalanta e Lazio, sembrava la settima sorella sacrificabile, quella non in grado di conquistarsi un posto per l'Europa. Insomma, i nerazzurri davanti ai rossoneri nonostante fino a Natale le cose andassero in maniera opposta. Poi, proprio nella settimana che porta al derby, di ritorno, tutto è mutato all'improvviso. 

Milan show e Inter choc: il derby adesso è un crocevia per tutti
INTER CHOC
Due sconfitte consecutive, entrambe per 2-1. La prima, otto giorni fa, in casa contro una Sampdoria in crescita. Gli uomini di Giampaolo hanno meritato i tre punti, per i nerazzurri uno stop quello di inizio aprile da considerare, sembrava, come un passo falso fisiologico. Forse inevitabile dopo tanti, ottimi risultati. Ma ieri a Crotone la squadra milanese ha perso senza appello contro un avversario virtualmente già in Serie B, ma ora a soli tre punti dalla salvezza grazie alle due vittorie consecutive (la prima sette giorni fa contro il Chievo). Adesso, in vista del derby, niente riposo. Scatta invece il ritiro perché perdere sabato significherebbe complicare moltissimo la qualificazione in Europa League. Obiettivo minimo stagionale. 

POKER MILAN
Troppo facile, forse, l'impegno di ieri per il Milan. Il Palermo non è sceso in campo o quasi, ma i rossoneri hanno comunque fornito un'ottima prestazione. Anche al di sopra delle aspettative. La classifica torna a sorridere, grazie soprattutto ai passi falsi di Atalanta e Inter. Leggendo il 4-0 di ieri, bisogna dare un'occhiata ai marcatori. Il rientrante Suso, autore di un prova sublime, è andato subito al goal, realizzando anche un bell'assist. Bene pure Bacca, sbloccatosi con l'arrivo della primavera. Importanti poi le rete del giovane talento Pasalic (seconda consecutiva) e di Delofeu, sicuramente capace di non far rimpiangere Niang. Montella ride, ma sa che al derby presentarsi da favoriti non è sempre un vantaggio. Di certo, però, vista la classifica può permettersi anche di pareggiare...

#derby #milan #inter


caricamento in corso...
caricamento in corso...