Internet Park "spunta" a maggio a Milano: Made in Italy il miglior data center del mondo

10 novembre 2015 ore 10:54, Marta Moriconi
Internet Park 'spunta' a maggio a Milano: Made in Italy il miglior data center del mondo
Le novità sono sempre ben accette a Milano. Che vince sempre le competizioni e guadagna terreno in campo di innovazione. "30.000 metri quadri voluti da WholeData, società che nasce dall'unione di competenze specifiche nella realizzazione e gestione di data center commerciali" daranno vita a un Parco in primavera (come racconta il Secolo XIX).

Che significa? Che farsi una passeggiata nell'internet Park vorrà dire accedere per esempio alla sala dedicata a Mix. E che il traffico in questo caso sarà Internet, con tanto di palazzi muniti di impianti di alimentazione energetica e di raffreddamento per navigare al meglio. Ci vorrà qualche mese prima che l'Internet Park di WholeData funzioni e i macchinari saranno accesi a maggio dell'anno prossimo ma saranno definitivamente attivi dopo un rodaggio di settimane.

E non è un'area progettata per qualcuno in particolare, come nel sito Caldera, piuttosto è un un nodo neutrale (in un'area in cui la connettività è gestita separatamente grazie alle numerose reti presenti nel sito) diversificato dove i palazzi sorgono per dare vita a Sale Dati ad alta affidabilità e anche al altissima sicurezza: sono state rispettate infatti le regole antisismiche in Classe d'uso IV.

E vai con la concorrenza neutra? Quella non sarà mai neutra.

L'obiettivo è ambizioso: "Non ci siamo posti l'obiettivo di sviluppare il miglior data center del mondo" avverte la società. Che crede in questa nuova infrastruttura al servizio di aziende bisognose di spazi per la gestione dei dati. Quello di WholeData è il primo in Italia.Il che significa efficienza anche... garantita made in Italy, con tanto di collaborazione per la modulistica di uno dei 23 uffici del gruppo Deerns, società di ingegneria e consulenza che progetta Data Center di 1000MW IT di cui 300 MW con PUE inferiore a 1, 2.

Ma Internet Park è anche "straniero". Ideato e progettato grazie alla decennale conoscenza del mercato italiano di Cristiano Zanforlin, Managing Director di WholeData espertissimo del settore che lanciando per la prima volta in Italia un data center siffatto, avverte: 

"Oggi in Italia non esiste una soluzione con queste caratteristiche. Da noi la maggior parte dei data center è gestita degli operatori delle telecomunicazioni: ognuno ha il suo, ed è difficile che gli utenti che ne usufruiscono possano interfacciarsi facilmente con altri operatori qualora ne avessero la volontà". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...