Ci voleva l’Expo per rifare il look alla Galleria

11 marzo 2014 ore 11:47, intelligo
Ci voleva l’Expo per rifare il look alla Galleria
L’Expo e il Salotto buono dei milanesi. Binomio imprescindibile, cartolina e biglietto da visita dell’evento clou del 2015. Ci voleva proprio l’Expo per far partire il restayling della Galleria Vittorio Emanuele II.
Tredici mesi il calendario dei lavori ma commercianti e passanti non saranno ‘sfrattati’ dal ‘salotto’ milanese per antonomasia perché l’accesso da tutti i lati non sarà off limits. Innovative anche le tecniche per gli interventi conservativi e di restauro del complesso archiettonico: si lavoerà su ponteggi mobili che “cammineranno” lungo binari fissati al pavimento. Costo del progetto circa 3 milioni di euro ma sarà a costo zero per il Comune dal momento che dell’aspetto economico finanziario se ne incaricheranno due mecenati d’eccezione: le società di Versace e Prada, con un contributo di Feltrinelli nel contesto di un accordo con il Comune per l’acquisizione degli spazi in Galleria, copriranno le spese. Qualche numero per capire l’imponenza dell’intervento: saranno tirate a lucido qualcosa come 88 vetrine e più di trecento cornici di finestre.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...