L'ultimatum-verità di Maroni: "Centrodestra trovi accordo o rischio è no elezioni"

12 dicembre 2016 ore 13:20, intelligo
"Dobbiamo anticipare i tempi e trovare un accordo per una proposta unitaria nel centrodestra o il rischio è che le elezioni non si facciano più". E' l'unico che ha il coraggio di parlare chiaro e di non fare manfrina richiamando ad elezioni che concretamente, così come è messo il centrodestra, potrebbero sfumare ormai. 
E' il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni durante la conferenza stampa post giunta, organizzata questa mattina a Palazzo Lombardia a lanciare l'ultimatum anche a Matteo Salvini  che "ha fatto scelte che avrei fatto anch'io". 
Tuttavia, puntualizza Maroni, per lui va aperto un tavolo con gli alleati per trovare rapidamente un'intesa: "Penso - dice - che dovremmo essere noi a prendere l'iniziativa e non aspettare che la prenda qualcun altro". Del resto, aggiunge, "mi pare chiaro che senza una legge elettorale uniforme il presidente Mattarella, come ha già detto, non scioglierà le Camere e vorrei evitare di fornire un pretesto a chi le elezioni non le vuole". "Se aspettiamo la Consulta - avverte ancora il governatore lombardo - il 24 gennaio ci sarà un'udienza, ma non è detto che si pronuncerà e dunque si rischia di arrivare a giugno e le elezioni non si faranno più". Quindi, conclude, "credo che dobbiamo anticipare i tempi e trovare un accordo e una proposta unitaria nel centrodestra". 

L'ultimatum-verità di Maroni: 'Centrodestra trovi accordo o rischio è no elezioni'
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...