Meningite in Lombardia, corsa al vaccino e alle polemiche sulle prenotazioni

12 gennaio 2017 ore 15:22, Americo Mascarucci
Partito in Lombardia il piano di vaccinazione contro la meningite con la formula del copagamento. 
Vi possono accedere tutti i soggetti non inclusi nelle categorie per le quali, come previsto dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale e il conseguente piano regionale, l'offerta è già gratuita. 
Il costo della prestazione in copagamento sarà composto dal costo del vaccino scelto (antimeningococco B; antimeningococco C; antimeningococco ACWY), più il costo di somministrazione per singola dose pari a 9,954 euro. 
Secondo le direttive del piano nazionale di prevenzione vaccinale alcune categorie hanno diritto alla somministrazione del vaccino gratuitamente. 
Le tipologie di vaccinazione senza costi aggiuntivi per i vari ceppi della meningite sono le seguenti:
vaccinazione antimeningococco C nei primi 24 mesi (e garantita comunque fino ai 18 anni per chi non fosse stato vaccinato in precedenza);
vaccinazioni antimeningococco B e ACWY per le categorie a rischio per status o patologia;
vaccinazione antimeningococco B per i nuovi nati dal 2017.
Meningite in Lombardia, corsa al vaccino e alle polemiche sulle prenotazioni

Per chi non rientrasse in queste categorie la Regione Lombardia e il Comune di Milano hanno previsto un piano di vaccinazioni che sarà disponibile a prezzi inferiori rispetto alla media nazionale. 
A Milano il prezzo del vaccino contro la meningite varierà in base alla tipologia di vaccino richiesto dal paziente. In particolare il vaccino quadrivalente, che nella fattispecie garantisce la copertura contro meningococco A, C, Y e W e che viene iniettato in unica dose, costerà al paziente 44,27 euro. Quello per il meningococco B, che invece viene iniettato in due sedute a distanza di un mese l’una dall'altra, costerà 83,29 euro a dose.
Per color che invece volessero vaccinarsi per il meningococco C la vaccinazione avrà un costo di 20,07€.
Per i bambini continua ad essere assicurata la vaccinazione gratuita contro il meningococco C, con la novità che da quest’anno per tutti i bimbi nati nel 2017 sarà garantita la vaccinazione gratuita anche contro il meningococco di tipo B. 
Ma dal Pd in Consiglio regionale attaccano:
"Una scelta timida quella della giunta regionale e non perseguita con grande convinzione. Intanto la Ast di Milano,  contrariamente alle altre della regione, che hanno almeno attivato un numero dedicato, ha indicato come numero da chiamare quello del call center regionale già usato per tutte le prenotazioni, con il risultato di sovraccaricare la linea, e rendere difficilissimo il contatto. Ma non solo. Ancora non è stato organizzato nessun servizio. Oggi, primo giorno previsto per prenotare i vaccini, ci hanno segnalato che dal call center rispondono che per ora non si prenota nulla, si raccolgono solo i nominativi che saranno poi richiamati. Tutto questo nonostante la giunta abbia stabilito che dal 15 febbraio le strutture debbano essere pronte a iniziare a vaccinare e, oltretutto, in orari diversi da quelli delle altre vaccinazioni universali".


caricamento in corso...
caricamento in corso...