Arresti in Lombardia: in manette l'ex direttore de La Padania

12 marzo 2013 ore 11:00, Francesca Siciliano
Arresti in Lombardia: in manette l'ex direttore de La Padania
Ci risiamo, nuovi scandali in Lombardia. La Dia, Direzione Investigativa Antimafia di Milano, nell'ambito di un'indagine condotta su episodi di corruzione connessi ad appalti e forniture di aziende ospedaliere della regione, sta eseguendo proprio in queste ore oltre 50 perquisizioni (anche fuori dai confini nazionali) dirette ad acquisire riscontri documentali ai fatti in precedenza accertati. Numerosi gli arresti nelle abitazioni, nelle imprese e nelle strutture sanitarie lombarde: sono una ventina, infatti, i nomi sui quali si indaga, tra imprenditori e pubblici funzionari. Tra le aziende ospedaliere coinvolte spiccano tra tutte il San Paolo di Milano, l'Istituto nazionale tumori e l'Asl di Cremona. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11.30 al Centro Operativo Dia di Milano, dove sarà presente anche il direttore della Direzione investigativa antimafia Arturo De Felice. Tra i sette fino ad ora già arrestati  per presunte tangenti nella sanità c'è Leonardo Boriani, giornalista, successore di Gianluigi Paragone alla direzione de La Padania e liquidato quando il giornale era a corto di quattrini. In carcere, inoltre, sono finiti tre imprenditori e l'ex consigliere regionale lombardo Massimo Guarischi. Quello, per onor di cronaca, che organizzò dei safari in Sudafrica e una vacanza oltre il confine croato per l'allora governatore della Lombardia, Roberto Formigoni. Una captatio benevolentiae, in piena regola.
caricamento in corso...
caricamento in corso...