Salone del Mobile 2016, le novità da Milano sono "Mini"

15 aprile 2016 ore 15:12, Vanessa Dal Cero
Tra i migliaia di eventi distribuiti in diverse zone di Milano che avvengono in corrispondenza del Salone Internazionale del Mobile (Rho Fiera), alcune esposizioni vedono protagoniste anche le case automobilistiche che presentando prototipi, lampade, sedie e oggetti vari creati ad hoc per la Milano Design Week.

Salone del Mobile 2016, le novità da Milano sono 'Mini'
Decisamente innovativo è il concept mostrato da MINI, in via Vigevano 18 (Zona Tortona) visitabile fino a domenica 17 aprile. La casa automobilistica ha infatti provato a tradurre la propria idea fondante di “Creative Use of Space”, applicato fino ad ora nel settore della mobilità urbana, anche all'interno di uno spazio abitativo urbano, dando vita a una piccola casa (per metratura) dove più persone possono però vivere insieme grazie a grandi spazi per la cucina e per il living. Il risultato è l'installazione “MINI LIVING, do disturb”, moderno concetto di abitazione condivisa, realizzato con la collaborazione dello studio di architettura giapponese ON Design e del team berlinese dello studio di ingegneria internazionale ARUP.

Anche se MINI LIVING è un appartamento di soli 30 metri quadrati, l’ambiente è gestito in modo funzionale e flessibile secondo i canoni tipici della vita moderna in città. Dove gli spazi sono pochi e costano parecchio, necessitandosi sempre di più uno studio attento degli spazi e dei singoli centimetri per valorizzare al meglio l’abitazione. MINI LIVING è anche pensata come uno spazio comune insieme ad altri, una sorta di microcomunità abitativa sul modello, già sperimentato con successo in ambito lavorativo, del coworking. Da notare l’idea di creare, all’interno dell’abitazione, pareti a scaffale ribaltabili verso l'esterno, soluzione anche visivamente meno impattante rispetto ad alcuni mobili che, per definizione, occupano spazio.

L’impressione finale è che MINI LIVING, con la propria installazione, dia un buon contributo alla riflessione su come vivere nelle grandi città ottimizzando al massimo, ma in modo creativo, gli spazi interni. Per ora la soluzione appare forse più adatta a giovani senza bambini; ma il bisogno di una nuova rivisitazione degli spazi è oramai una necessità anche per le famiglie. Sviluppi in tal senso non tarderanno ad arrivare.
caricamento in corso...
caricamento in corso...