A Milano i presepi non si cancellano e c'è il concorso

15 dicembre 2014 ore 14:58, Micaela Del Monte
La Fondazione oratori milanesi (Fom) anche quest'anno rilancia l'importanza del presepe con la 62ª edizione per la città di Milano, e la 27ª per la Diocesi, del Concorso presepi. Un evento che coinvolge tutta la città al di fuori di logiche puramente confessionali.

A Milano i presepi non si cancellano e c'è il concorso

In una società in cui il Natale ormai è vissuto in chiave sempre più pagana con corse consumistiche ai regali, vacanze esotiche o sugli sci, grandi cene ed abbuffate, un sano concorso di presepi può risvegliare il giusto spirito natalizio. La gara è aperta alle famiglie con minori, ai ragazzi, alle scuole, alle comunità, agli oratori e alle parrocchie per coinvolgere in primo luogo le giovani generazioni; la Fom con un intento educativo crede nei suoi giovani e nei suoi ragazzi, capaci di poter cogliere il messaggio che il presepe porta con sé per poi trasmetterlo con entusiasmo alle generazioni un po' più "arrugginite".

Le iscrizioni stanno per chiudere. Fino a venerdì 19 dicembre saranno valutati, con una visita da parte di un commissario del concorso, i presepi delle scuole che hanno aderito; invece per i ragazzi, le famiglie, gli oratori, le parrocchie e per le comunità, le iscrizioni on line sono ancora aperte fino a domenica 21 dicembre; poi i presepisti iscritti on line dovranno anche inviare due foto della loro creazione entro l'Epifania e i commissari della diocesi, dopo aver valutato i lavori dalle foto, visiteranno direttamente i presepi per una seconda fase di valutazione.

Sarà preso in considerazione il valore artistico di ciascun presepe ma anche l’impegno del gruppo che lo ha realizzato. Per ogni categoria verranno quindi assegnati i premi diocesani che saranno consegnati presso la sede Fom domenica 18 gennaio in occasione della festa dei presepi.

Lo scopo del concorso non è comunque la vittoria in sé ma la speranza che attorno al presepe dell’oratorio o della propria casa ci si possa ritrovare per la preghiera insieme e riscoprire il giusto senso del Natale.
caricamento in corso...
caricamento in corso...