Milano, Rimprovero per schiamazzi: ragazzini con ombrello lo mandano in coma

15 maggio 2017 ore 12:38, intelligo
I Carabinieri della Compagnia di Porta Magenta li cercano. Sarebbero dei ragazzini i responsabili dell'aggressione a un uomo che li rimproverava. Lui è finito in coma farmacologico, loro scappati. Quando lui ha deciso di riprendere un  ragazzino che scorrazzava con il suo scooter nella zona dopo la mezzanotte è iniziata la "vendetta". Ad assistere alle percosse la moglie e ora si cercano prove anche nelle immagini delle telecamere di zona.
E' successo tutto venerdì sera, il 56enne picchiato con un ombrello da alcuni ragazzini non è riuscito a difendersi dai forti colpi che gli arrivavano e dopo un'emorragia grave è stato operato d'urgenza presso l'ospedale Humanitas di Rozzano. 
Ora è in condizioni gravissime,  ma "stabili" secondo il bollettino. 
Marito e moglie erano insieme quando è successa la tragedia, tornavano da una serata di ballo ed era all'incirca mezzanotte come anticipato. Quando hanno visto e sentito i ragazzini impennare e dare gas proprio sotto la loro abitazione, in via Donna Prassede, nella zona Sud di Milano, lui ha deciso di rivolgersi direttamente ai giovani. Da lì la presunta vendetta, accerchiato da ragazzini lo hanno rimesso al suo posto con un colpo di ombrello alla nuca. A confermare il fatto la moglie e i vicini, che hanno assistito in parte al dramma in atto.
Ovviamente si cercano gli aggressori, quattro o cinque, anche nel quartiere, alla periferia sud di Milano.

#milano #aggressione #ombrello
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...