Brescia: le fiamme uccidono due bambini

16 luglio 2013 ore 17:09, Domenico Naso
di Giuseppe Tetto
Brescia: le fiamme uccidono due bambini
Tragedia nel bresciano. Due bambini morti carbonizzati, Davide e Andrea Iacovone, di 9 e 13 anni, nell’incendio divampato nell’appartamento del padre, a Ono San Pietro, in Valcamonica. L’uomo, Pasquale Iacovone, 40 anni, gravemente ustionato, si trova ora all’ospedale di Padova. Ed è proprio su di lui che le Forze dell’ordine hanno fatto ricadere i principali sospetti. Secondo alcune indiscrezioni trapelate dalla ricostruzione eseguita dai carabinieri e dai vigili del fuoco, nell’appartamento è stata trovata una tanica di benzina vicino a una bombola di gas. Le fiamme in seguito avrebbero invaso la camera da letto dove sono stati trovati senza vita i corpi dei due fratellini. L’incendio si è sviluppato intorno alle 10 all’interno dell’appartamento andato interamente distrutto. L’’allarme è stato dato subito dai vicini che hanno sentito un forte scoppio. Quando sono arrivati i soccorsi, 118 e vigili del fuoco, i due fratellini erano già morti. Mentre il padre è stato portato in ospedale in elicottero. L’uomo era stato denunciato per stalking più volte dalla moglie che ora si scaglia contro di lui:  «Nessuno parli di incidente - ha detto -. È una tragedia annunciata. C'erano dieci denunce a carico di quest'uomo per stalking. Proprio ieri è stata fissata la prima udienza per un processo ad ottobre».  
autore / Domenico Naso
caricamento in corso...
caricamento in corso...