"Pascale non mi vuole a casa, ma Silvio mi paga ancora 50mila euro"

16 luglio 2014 ore 11:07, Andrea De Angelis
Non ci sono più i tempi di una volta, quelli in cui le feste erano all'ordine del giorno (o meglio, della notte) e le musiche non erano mai troppe.  

'Pascale non mi vuole a casa, ma Silvio mi paga ancora 50mila euro'

Con l'arrivo di Francesca Pascale a casa Berlusconi è cambiato tutto, ed il primo a confessarlo è proprio quel Mariano Apicella che centinaia di volte ha allietato con la sua musica "da professionista" (nel ribadirlo, sottolinea che in quanto tale suonerebbe anche per Renzi, e magari aggiungiamo noi al Nazareno) le serate dell'ex Cavaliere.

Nonostante tutto, però, lo stipendio a casa Apicella continua ad arrivare. Nell'intervista di ieri a "La Zanzara", ha infatti confessato di continuare a percepire una retribuzione annua di circa 50.000 euro. Non male per chi, al contempo, si lamenta di non lavorare più. I motivi? "L'epoca è cambiata: diciamo che il Presidente doveva avere una vita più tranquilla e lei si è data una mossa in questa direzione. Non puoi avere una vita piu' tranquilla con i musicisti. E poi doveva anche allontanare alcune persone".
caricamento in corso...
caricamento in corso...