Ai 5Stelle il comune di Sedriano sciolto per mafia: un segnale a Roma?

16 novembre 2015 ore 15:54, Andrea De Angelis
Ai 5Stelle il comune di Sedriano sciolto per mafia: un segnale a Roma?
Dalle stalle alle stelle.
Potrebbero festeggiare così coloro i quali hanno scelto di eleggere un sindaco grillino a Sedriano, regalando così alla Lombardia un primo cittadino appartenente al Movimento 5 Stelle

Le stalle, tornando al gioco di parole iniziale, si possono riferire al fatto che Sedriano è un Comune sciolto per mafia. Undicimila abitanti, provincia di Milano, era stato sciolto nel 2013 e d'ora in poi sarà amministrato da Angelo Cipriani, 45enne e maresciallo della Guardia di Finanza. Cipriani ha vinto per un soffio, con uno scarto di 39 voti, dopo un testa a testa con il candidato del Pd, Giuseppe Franco Pisano.
Quello di Sedriano, a venti di chilometri da Milano, era stato il primo consiglio comunale in Lombardia ad essere stato sciolto per infiltrazioni mafiose, dopo che l'ex sindaco Alfredo Celeste (Pdl) era finito sotto inchiesta per corruzione aggravata nel procedimento a carico, tra gli altri, dell'ex assessore regionale lombardo Domenico Zambetti, nell'ambito di un' inchiesta sulle infiltrazioni delle cosche in Lombardia.

"I cittadini hanno scelto di ripartire dall'onestà, da un programma a misura di cittadino perché è dai cittadini che bisogna ripartire, con proposte semplici basate sulle 5 stelle del M5S", ha scritto il primo cittadino grillino. Gli abitanti di Sedriano "ci hanno premiato perché non ci siamo riempiti la bocca di promesse. Sedriano aveva bisogno tornare a quella normalità che il sindaco della vecchia amministrazione, accusato di corruzione aggravata e di fare affari con presunti 'ndranghetisti, gli aveva rubato".

La vittoria varca i confini regionali e finisce diritta a Roma, dove da tempo i sondaggi vedono favorito il Movimento 5 Stelle per l'era del dopo Marino. Un segnale dunque per la capitale? 


caricamento in corso...
caricamento in corso...