Succede a Milano. Dopo 9 anni, Equitalia per un cane...

17 gennaio 2014 ore 12:47, intelligo
di Micaela Del Monte.
Succede a Milano. Dopo 9 anni, Equitalia per un cane...
Era stata multata per non aver tenuto il cane al guinzaglio e non essere in possesso della bustina per raccogliere i bisogni, dopo 9 anni Equitalia chiede i soldi della multa. 
È successo a Milano, dove una donna si è vista recapitare due multe per un importo complessivo di 357,91 euro: 152,47 euro per il guinzaglio, 199,56 per il sacchettino e 5,88 di diritti di notifica, da pagare in unica rata entro 60 giorni. L'episodio è denunciato dal Codacons, "da sempre contrario a condoni che premiano i furbi che evadono il fisco", ma che chiede al governo "di farne uno su tutte le cartelle che giungono dopo troppi anni dall'infrazione e che, privando il cittadino dei suoi inviolabili diritti di difesa sanciti dall'articolo 24 della Costituzione, producono un'ingiustizia assai maggiore rispetto alla stessa violazione originariamente commessa".
Succede a Milano. Dopo 9 anni, Equitalia per un cane...
"Anche se 100 euro per una stessa uscita con il cane sono una bella stangata, era tutto regolare, ossia nella norma
- commenta il Codacons - . Quello che invece non va è che, a distanza di ben nove anni, ossia il 10 dicembre del 2013, la signora ha ricevuto da Equitalia una cartella esattoriale per i mancati pagamenti delle 2 multe con una prescrizione interrotta nel 2009, quatto anni fa, con una letterina". "È una vergogna che dopo nove anni le multe non siano prescritte. Non è possibile che al cittadino giunga una cartella esattoria e dopo così tanto tempo dal fatto. Non importa se è effettivamente un trasgressore oppure no. Ricevere una cartella dopo nove anni vuol dire veder violato il proprio diritto alla difesa e far venir meno il principio cardine della certezza del diritto", spiega il presidente del Codacons, l'avvocato Marco Donzelli.
 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...