Sacchi: "Milan, scegli il merito! Non so se terrei Balotelli"

17 marzo 2014 ore 14:06, Andrea De Angelis
Sacchi: 'Milan, scegli il merito! Non so se terrei Balotelli'
Per Arrigo Sacchi la contestazione dei tifosi rossoneri è da analizzare attentamente, affinché la si possa comprendere fino in fondo. Così, in un'intervista a Radio anch'io, l'ex allenatore del Milan difende la dirigenza che ben conosce ed alla quale lo legano ricordi indelebili di trionfi nazionali e continentali: "Perché la tifoseria si arroga il diritto di contestare una dirigenza protagonista di una cavalcata di oltre 25 anni? Se si contesta il club che ha vinto di più negli ultimi anni, qualcosa non va. Lo dico con dispiacere, da persona molto amata dai fan del Milan". Il punto, per Sacchi, è capire se questi giocatori sono adatti al gioco voluto da Allegri prima e da Seedorf poi. Balotelli compreso.
Sacchi: 'Milan, scegli il merito! Non so se terrei Balotelli'
Ecco le sue parole inequivocabili: "Nel calcio contano le persone, ma al centro di tutto va messo il gioco, quindi bisogna scegliere i calciatori adatti a quel tipo di gioco, infine viene il talento. Quando arrivai al Milan c'era questa strategia. Bisogna fondare tutto sul merito, che ti dà gioia e creatività, oltre ai successi. Balotelli? Come persona probabilmente deve maturare, ma non saprei se tenerlo. Lo farei restare solo se è funzionale al calcio che si sceglie. Bisogna tener presente che è un giocatore poco mobile in campo".  
caricamento in corso...
caricamento in corso...