Gucci apre le danze dei risarcimenti per contraffazione

17 ottobre 2013 ore 15:02, Francesca Siciliano
Gucci apre le danze dei risarcimenti per contraffazione
Centoquarantaquattro milioni di dollari di risarcimento finiranno dritti-dritti nelle casse della maison Gucci. A stabilirlo è stato un Tribunale degli Usa che ha riscontrato un giro illecito di contraffazioni ai danni dell'azienda italiana colosso della moda. E ha punito i responsabili nel giro di pochi mesi.
L'ha annunciato Gucci America, comunicando mediante una nota che secondo la decisione del Tribunale Distrettuale degli Stati Uniti per il Southern District della Florida, è stato riconosciuto all'azienda un risarcimento pari a 144,2 milioni di dollari di danni per un'azione intrapresa nel maggio 2013 nei confronti di diverse organizzazioni impegnate in un'estesa attività di contraffazione online. La Corte, inoltre, ha ordinato l'immediata cessazione e la consegna a Gucci di 155 nomi di 'domini' utilizzati nell'operazione di contraffazione. Soddisfatto dell'esito della vicenda Patrizio di Marco, presidente e amministratore delegato dell'azienda: «La Corte con la sua decisione ha mandato un segnale molto forte ai contraffattori» e la sua azione ora fungerà «come deterrente nei confronti di tutti coloro che tentano di sfruttare illegalmente le proprietà intellettuali di Gucci».
caricamento in corso...
caricamento in corso...