Brescia, ordigno davanti a scuola Polizia: nessun ferito. Bordonali: "Maggiore controllo"

18 dicembre 2015 ore 11:52, intelligo
Brescia, ordigno davanti a scuola Polizia: nessun ferito. Bordonali: 'Maggiore controllo'
Un ordigno rudimentale è esploso nella notte davanti alla sede della Pol Gai, la scuola di Polizia di Brescia. E' accaduto verso le 4.30 e fortunatamente non ha provocato alcun ferito. L'esplosione è avvenuta all'esterno della struttura e, stando alle prime ricostruzioni, l'ordigno sarebbe stato confezionato utilizzando una pentola a pressione. Sull'attentato, che ancora non è stato rivendicato e rispetto al quale gli investigatori tengono aperte tutte le ipotesi, indaga la Digos. Intanto  il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni esprime "totale condanna per l'attentato di questa notte e massima solidarietà alla Polizia di Stato, alla Questura di Brescia e a tutti gli uomini e donne in divisa, che, quotidianamente, si impegnano per la tutela della nostra sicurezza ela difesa della nostra democrazia".

Più specifico l'assessore lombardo alla Sicurezza, Protezione civile e immigrazione Simona Bordonali che si augura "che venga immediatamente fatta chiarezza su questo vile attacco alle Istituzioni". 
Per Bordonali "fortunatamente non ci sono vittime né feriti ma questo non sminuisce la gravità dell'evento. 
Gli episodi di cronaca che hanno riguardato Brescia in questi ultimi giorni suggeriscono la necessità di un maggiore controllo del territorio. Regione Lombardia è, come sempre, disposta a collaborare con i rappresentanti delle Forze dell'ordine, per garantire maggiori controlli e un capillare e continuativo presidio del territorio".


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...