Milano, riapre il canile allagato dal Lambro. Poi tocca al gattile

18 febbraio 2015 ore 15:39, Micaela Del Monte
Ha riaperto questa mattina il canile che nella notte tra il 15 e 16 novembre scorso era stato allagato a causa dello straripamento del Lambro. Il Parco Canile di via privata Aquila in tre giorni è tornato ad ospitare tutti i 115 cani che, dallo scorso novembre, quando la struttura finì sott’acqua, erano stati ospitati dal canile di Monza. Solo per metà marzo è prevista però la riapertura del gattile.

Milano, riapre il canile allagato dal Lambro. Poi tocca al gattile

Oggi l’assessore Chiara Bisconti ha visitato la struttura che ha subito danni per quasi duecentomila euro.

Questo il commento di Rosaria Iardino, consigliere comunale del Pd: "Ringrazio l’assessore Bisconti, per essersi prodigata e aver permesso che i tanti oggetti raccolti e donati durante le settimane di chiusura e non utilizzati dalla struttura milanese, siano ora messe a disposizione di altri canili. Detto questo, sono molto orgogliosa che questa città tra il dire e il fare abbia optato per la seconda via, dando seguito ad una politica di cura e attenzione per gli animali domestici”.

Milano, riapre il canile allagato dal Lambro. Poi tocca al gattile

Rapidi i lavori di ripristino, anche grazie all’aiuto dei volontari. Sia il Parco Canile sia l’attiguo canile sanitario della Asl sono stati ora inseriti nel protocollo della Protezione civile. In questi mesi, il canile è stato sommerso di donazioni sia in alimenti sia in fondi (15 mila euro) che saranno reinvestiti in attrezzature sanitarie.

Nei lavori di ripristino del parco canile sono stati inclusi un sistema fotovoltaico, il condizionamento, la videosorveglianza lungo la perimetrazione, la realizzazione di un nuovo recinto per i cani più impegnativi.

caricamento in corso...
caricamento in corso...