Effetto Toscana: anche Lombardia si dà alla cannabis, ma terapeutica

18 gennaio 2016 ore 12:23, Micaela Del Monte
La Regione Lombardia ha dato il via libera all’uso della cannabis per fini terapeutici per 5 tipi di patologie. A beneficiarne saranno circa mille pazienti, tra cui quelli affetti da sclerosi multipla, anoressia o sindrome di Tourette. Inoltre, i principi attivi della cannabis saranno utilizzabili su pazienti sottoposti a chemioterapia o radioterapia, o coloro affetti da Hiv.  I farmaci saranno offerti dal Servizio Sanitario regionale, ma al momento per la Lombardia si tratta delle prime indicazioni messe a disposizione per l’anno 2016 ma si è ancora in attesa di una vera e propria normativa.

Effetto Toscana: anche Lombardia si dà alla cannabis, ma terapeutica
La Lombardia va così ad aggiungersi alle 10 regioni che già avevano dato l’ok all’uso della cannabis per fini terapeutici
, tra cui anche Liguria, Emilia Romagna e Toscana. “Dobbiamo fare presto – ha affermato Sara Valmaggi, vice presidente del Consiglio Regionale in quota Pd – bene che nelle regole per il 2016 ci siano le prime indicazioni, ma non basta: occorre una norma precisa”. L’uso della cannabis degli ospedali lombardi potrà concretamente iniziare “a partire dalla data di disponibilità del prodotto da parte del Ministero della salute alle Regioni”, si legge in un comunicato della Giunta regionale.

Si prospetta che i farmaci a base di principi della cannabis siano rimborsabili anche grazie alla coltivazione della marijuana a scopo farmaceutico che ha da qualche tempo preso il via in Italia, a Firenze. Una circostanza che si prevede possa abbassare i prezzi e permettere di avviare la rimborsabilità dei medicinali. Sarà dunque necessario attendere che arrivino i primi prodotti approvati dal Ministero della Salute e realizzati con la cannabis terapeutica 'di Stato' coltivata a Firenze. Il Ministero della Salute metterà a disposizione i prodotti alle Regioni che ne abbiano ammesso l’utilizzo, con particolare riferimento alla disponibilità nelle farmacie ospedaliere. La somministrazione dei farmaci alla cannabis riguarderà anche quelle situazioni di gestione del dolore in cui le terapie tradizionali non hanno più effetto.
caricamento in corso...
caricamento in corso...