Modello Pisapia-Boeri uguale Bersani-Renzi?

18 marzo 2013 ore 11:36, intelligo
Modello Pisapia-Boeri uguale Bersani-Renzi?
Giuliano Pisapia, Stefano Boeri e la conclusione dell'impossibile convivenza tra gli ex sfidanti. Diverse volte, prima d'ora, si era arrivati a un filo dalla rottura totale tra i due ex sfidanti alle primarie milanesi. Per questo, la decisione di Pisapia di rimuovere l’assessore Stefano Boeri non è arrivata del tutto inaspettata. Il primo cittadino di Milano ha deciso di nominare tre nuovi assessori: Francesca Balzani al Bilancio, Carmela Rozza che avrà la delega ai Lavori Pubblici e Filippo Del Corno alla Cultura al posto dell’architetto, ex avversario di Pisapia alle primarie. Era nell'aria da venerdì, in seguito al diverbio nato nella riunione dell'esecutivo cittadino dopo il richiamo del sindaco alla sua squadra a spendere meno, citando ad esempio le uscite per alcune mostre. Prima della decisione definitiva, al primo cittadino l'invito a fermarsi è arrivato da più parti. 14  consiglieri comunali - tutti del Pd - hanno scritto una lettera a Pisapia, chiedendo delucidazioni, invitandolo a fermarsi e a confrontarsi con tutta la maggioranza prima di fare il passo definitivo. Ma la risposta è arrivata in serata ed è stata lapidaria "Manca ormai il rapporto fiduciario e la Giunta è un lavoro di squadra". Si conclude così un rapporto che in qualche modo fa pensare all'altro tentativo messo in campo dal centrosinistra di far convivere Pierluigi Bersani con il suo opposto Matteo Renzi. Un tentativo di riduzione all'unità e alla forzata coabitazione che è soprattutto interesse di tutti coloro che temono di finire nelle forche caudine della rottamazione.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...