Icardi perdonato, De Boer in bilico: le spine dell'Inter

18 ottobre 2016 ore 9:32, intelligo

a cura di Stefano Ursi

Il comunicato ufficiale di ieri dell'Inter ha chiarito, dopo che i rumors avevano imperversato in lungo e in largo nell'agone mediatico, che a Mauro Icardi verrà applicata la sanzione prevista per aver violato il regolamento interno del club, che ogni giocatore sottoscrive. Il centravanti argentino, dunque, rimarrà capitano dell'Inter. Sul sito ufficiale della società, nel comunicato che annunciava la sanzione, trovano posto anche le parole di Icardi che si scusa per quanto accaduto con i tifosi: “Tutto nasce da una pagina del mio libro, che probabilmente è stata buttata giù troppo d'istinto. Una pagina dove alcuni toni sono inappropriati e sono davvero dispiaciuto che ci siano andati di mezzo proprio i tifosi dell'Inter. Questo – prosegue Icardi – ha offeso tanta gente, ma bisogna guardare sempre avanti e, se si può, fare di tutto perchè le cose tornino al loro posto. Per questo mi scuso e mi impegnerò perchè queste pagine non ci siano più”. Così il centravanti argentino chiude le sue parole: “In futuro cercherò di essere molto più attento, cosa che il mio ruolo nella squadra impone. Ora, uniti più che mai, prepariamo i prossimi impegni con la massima determinazione”.

Icardi perdonato, De Boer in bilico: le spine dell'Inter
Un passo verso la riconciliazione con l'ambiente del tifo nerazzurro, affinché una questione che stava divenendo molto complessa possa sciogliersi. Vedremo come reagirà la tifoseria, visto che in questi giorni lo scontro era stato molto aspro. Ma le problematiche dell'Inter non riguardano solo questioni legate ai rapporti con la tifoseria. C'è anche il campo a preoccupare, vista la sconfitta interna contro il Cagliari. La posizione del tecnico olandese De Boer, che dopo la grande vittoria contro la Juventus pareva essersi fatta più solida, ora torna a farsi incerta; la gara contro il Southampton in Europa League di giovedì è stata già descritta da molti osservatori come una possibile ultima spiaggia. E già si scatenano le ipotesi su chi potrebbe sostituirlo.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...