Balletti alla Scala di Milano, lo Schiaccianoci per il conto alla rovescia al Natale

19 dicembre 2014 ore 12:16, Vanessa Dal Cero
Ieri sera è stata inaugurata ufficialmente la nuova stagione di Balletti alla Scala di Milano, con “Lo Schiaccianoci” neoclassico del coreografo spagnolo Nacho Duato creato nel 2013 per il Balletto del Mikhailovskij di San Pietroburgo.

Roberto Bolle, nel ruolo di Schiaccianoci/Principe, e Maria Eichwald, in Clara, hanno dato vita insieme a tutto il Corpo di Ballo ad una tra le più popolari composizioni romantiche della tradizione russa, con musiche di Pëtr Il'ic Cajkovskij dirette da Vladimir Fedoseyev. Un’inaugurazione davvero speciale, nel 175esimo anniversario della nascita del compositore e alla vigilia del nuovo anno, quel 2015 proclamato ufficialmente da Putin “anno di Cajkovskij”.

Balletti alla Scala di Milano, lo Schiaccianoci per il conto alla rovescia al Natale
Il Libretto di Marius Petipa deriva dal racconto “Schiaccianoci e il re dei topi” di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, rivisto da Nacho Duato, che ha mantenuto la storia quasi senza alcun cambiamento (il Re dei Topi, però, morirà alla fine nel primo Atto). È il balletto natalizio per eccellenza dove gli spettatori, un po’ come i piccoli Fritz e Clara, sono immersi nell’atmosfera fiabesca dell’attesa dei regali di Natale, accompagnati dalla celeberrima Danza Russa, dal Valzer dei fiori e dalla Danza dei Fiocchi di Neve. Il balletto andrà in scena fino al 18 Gennaio 2015, giorno prescelto nel programma “ScalAperta” in cui i biglietti saranno venduti a metà prezzo. Un’occasione per avvicinare anche i più giovani, con spettacoli alla loro portata, alla bellezza della danza e della musica classica.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...