Pisapia insegue ... l'armonia (in giunta)

19 marzo 2013 ore 14:12, Lucia Bigozzi
Pisapia insegue ... l'armonia (in giunta)
Questione di… armonia. Quella che manca, quella che vorrebbe avere Giuliano Pisapia sindaco di Milano dopo la defenestrazione dell’assessore Tito Boeri e il rimpasto di giunta.
Grane non solo dentro Palazzo Marino ma pure fuori, davanti al municipio dove ieri hanno protestato i lavoratori della Sea Handling e i parcheggiatori di SostaMilano. Alle proteste contro tagli e licenziamenti, si sono aggiunte quelle delle mamme di una scuola preoccupate per l’annuncio di probabile chiusura. In consiglio comunale Pisapia ha dovuto difendere la propria scelta e al tempo stesso placare gli animi (politici). Ecco dunque l’appello affinchè alla guida della città ci sia una “squadra coesa e motivata in cui a tutti sia a cuore il bene di Milano senza personalismi e distinguo, non solo rispetto al sindaco ma anche ai compagni di avventura”. Poi il passaggio sull’armonia: occorre una giunta che “lavori in armonia, ma ciò non significa che non si possa o non si debba discutere con il sindaco”. Qualcuno nella sala del consiglio si è lasciato scappare un “sei come Beppe Grillo”. Paradossi radical chic.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...