Delirio allarme bomba, oggi "tocca" a Milano: metro ferma 2 ore

19 ottobre 2016 ore 13:55, Andrea De Angelis
Inevitabilmente allarme bomba. Così potremmo definire questa specie di sindrome che ormai serpeggia soprattutto nelle grandi città italiane. Zaini, buste, trolley, pacchi e molto altro ancora. Ogni oggetto lasciato di proposito (gli scherzi stupidi non mancano) o per disattenzione (la maggior parte) incustodito può creare il panico. 

E l'allarme deve scattare. Lo impone la sicurezza. Così puntualmente i cittadini si ritrovano alle prese con strade chiuse o, nella peggiore delle ipotesi, servizi pubblici momentaneamente sospesi. A partire dai mezzi di trasporto.
La circolazione dei treni sulla M2 e sulla M3 è tornata regolare dopo due ore di blocco. In mattinata un doppio allarme bomba aveva causato l'interruzione delle due linee: la gialla nelle fermate tra Sondrio e Repubblica e la verde tra Gessate e Cernusco e tra Garibaldi e Caiazzo. Alle 11 una valigetta sospetta trovata lungo i binari ha causato l'evacuazione di tutti i passeggeri, che sono stati fatti salire in fretta e in furia in superficie, fino a piazza Duca d'Aosta. Una volta aperta la valigia l'allarme è rientrato: conteneva solo abiti.

Delirio allarme bomba, oggi 'tocca' a Milano: metro ferma 2 ore
Un centinaio gli allarmi registrati a Roma negli ultimi mesi. A Milano, come riporta Repubblica, negli ultimi mesi si sono succeduti 75 falsi allarmi bomba, con relativa evacuazione della metropolitana, per la presenza di pacchi sospetti. Si trattava di bagagli dimenticati dai passeggeri, ma la verifica richiede l'intervento delle forze dell'ordine. Per questo, Atm ha annunciato che posizionerà dei cartelli per avvisare i viaggiatori sbadati

caricamento in corso...
caricamento in corso...