"Il calcio non ci interessa": il Milan non sarà Made in China?

02 aprile 2015, intelligo
Se ne parlava da giorni, anzi da mesi. 

'Il calcio non ci interessa': il Milan non sarà Made in China?
Lo aveva confermato anche l'ex di lusso, Pato, in una recentissima intervista a Sky nella quale pur dicendo che non riusciva ad immaginare un Milan senza Berlusconi, riferiva di possibili nuovi investitori. 

Non è un mistero: il Milan, o parte di esso, potrebbe essere presto venduto. I riflettori si sono accesi quasi esclusivamente sull'Asia, dalla Thailandia alla Cina. 
In particolar modo le indiscrezioni si erano moltiplicate sul presunto interesse di Zong Qinghou, presidente e direttore generale della Hangzhou Wahaha Group (il più grande produttore cinese di bevande), considerato l’uomo più ricco della Cina.

"Notizie prive di fondamento, non abbiamo alcuna intenzione di entrare nel mondo del calcio”, ha fatto sapere il milionario imprenditore, smentendo le insistenti voci. 

A.D.A.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...