Domenica 4 gennaio, cosa fare a Milano? Gli eventi

02 gennaio 2015 ore 9:40, Andrea De Angelis
La prima domenica del mese coincide con uno dei ponti più attesi: quello dell'Epifania. Augurando a tutti di trascorrere una lieta conclusione delle feste natalizie, la civetta di IntelligoNews segnala come abitudine una carrellata di eventi che riguardano la giornata di domenica. La temperatura a Milano oscillerà dai 2 agli 8 gradi, lasciando alle spalle il freddo rigido degli ultimi giorni. Non sono previsti rovesci.   capodanno_piazza_milano   Come ogni prima domenica del mese è previsto l’accesso gratuito a monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. Il numero dei siti in cui recarsi è davvero notevole. Clicca qui per vedere l’elenco completo. Chi vuole ammirare gratuitamente un capolavoro di Raffaello?  Sarà possibile fino a domenica 11 gennaio a Palazzo Marino grazie alla collaborazione tra Comune, Intesa Sanpaolo e Rinascente. La Sala Alessi ospita nuovamente e gratuitamente un’opera del celebre artista rinascimentale. Nel 2013 era stato il turno della Madonna di Foligno, adesso tocca alla Madonna Esterhàzy, gentilmente prestata alla città dal Museo delle Belle Arti di Budapest. Apertura al pubblico dalle 09:30 alle 20:00. Proseguiamo con un appuntamento dedicato a chi prende ogni giorno la metropolitana, magari anche durante le feste natalizie: avevate mai immaginato una mostra a lei dedicata? La Fondazione Franco Albini presenta nella sede di via Telesio 13 "Alla scoperta della Rossa", una mostra dedicata alla metropolitana. Con la curatela dell’architetto Giovanni Luca Minici insieme alla Fondazione Albini, un originale allestimento di Marco Marzini accompagnerà i visitatori attraverso documenti d’archivio, con tavole originali e luoghi di lavoro che narrano lo spirito di un epoca dell’architettura italiana all’avanguardia nel mondo. Scoprendo oggetti, curiosità e filmati tratti dalle pellicole girate in Metro, la mostra proseguirà fino a Expo Milano 2015 e sarà integrata alle visite guidate solo su prenotazione. Per maggiori informazioni scrivere a "fondazionefrancoalbini@gmail.com" o chiamare il numero 02 49 82 378. Quasi un anno fa moriva l'attore Philip Seymour Hoffman. Per celebrarne la carriera folgorante e straordinaria  il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana organizza un Omaggio a Philip Seymour Hoffman, rassegna cinematografica che in sette film offre una panoramica sull'attore. Ultimi due appuntamenti oggi, domenica 4 gennaio: alle 19:00 la proiezione di Onora il padre e la madre (Sidney Lumet, Usa, 2007, 105’), alle 21:00 si conclude Synecdoche, New York (Charlie Kaufman, USA, 2008, 124’) Avete mai sognato un albero di cristallo? In occasione delle feste di Natale, Swarovski accende in Galleria Vittorio Emanuele II un albero di 12 metri, decorato con circa diecimila ornamenti in cristallo e illuminato da 36.000 luci. Alla base, è inoltre allestita una mostra di creazioni artistiche realizzate dal brand nato nel 1895, per celebrare il 120° anniversario. Questo albero di Natale non è il primo di Swarovski avendone già inaugurati altri in alcune città nel mondo, come Innsbruck, Buenos Aires, Sydney, Hong Kong, Shanghai, oltre ad aver presidiato per undici anni la cima dell’abete di Rockefeller Plaza di New York con la sua stella. L’albero resterà a Milano fino al 6 gennaio. E chi invece non ha mai sfogliato un calendario Pirelli? Scatti che hanno spesso fatto epoca, diventando un buon termometro della nostra società, dei suoi cambiamenti, del mutamento del gusto e della percezione del corpo femminile. Dalle fotografie in Brasile di Steve McCurry alla modella oversize scelta per il 2015, il Calendario Pirelli ha sempre colto lo spirito del tempo, interpretandolo a proprio piacimento. Ora la storia del Pirelli viene celebrata da Forma e Desiderio. The Cal - Collezione Pirelli la mostra che porta a Palazzo Reale una selezione di scatti dagli anni Sessanta a oggi, usciti dall'Archivio Pirelli per l'esposizione curata da Walter Guadagnini e Amedeo M. Turello. Ingresso dalle 09:30 alle 19:30 al costo di 10 euro. Previste numerose riduzioni. Tuffiamoci adesso nel mondo dell’arte con un appuntamento davvero importante. Per chi non si fosse ancora recato, da non perdere Palazzo Reale la mostra “Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985?, dedicata al pittore bielorusso naturalizzato francese, uno dei più conosciuti e apprezzati dello scorso secolo. Si tratta della più importante mostra su Chagall realizzata in Italia negli ultimi 50 anni: sono infatti oltre duecento le opere provenienti da importati musei internazionali – dal MoMa di New York al Museo nazionale russo di San Pietroburgo – e da decine collezioni pubbliche e private di tutto il mondo. La mostra fa parte di Milano Cuore d’Europa, una rassegna culturale dedicata al prezioso ruolo della città italiana nella costruzione dell’identità europea. L’orario di apertura è dalle 09:30 alle 19:30. Il costo del biglietto intero è di 11 euro, numerose le riduzioni, comprese quelle per le famiglie. Proseguiamo con un evento dedicato al territorio. La città metropolitana è  invece in mostra alla Fondazione Stelline. Un percorso multidisciplinare traccia l’identità di quella che sarà un nuovo soggetto amministrativo, economico e politico. L’Associazione Amici delle Stelline che ha progettato e prodotto l’appuntamento espositivo offre al visitatore l’occasione di cogliere, grazie anche alla partecipazione dei molti fotografi coinvolti, i caratteri e le specificità di un territorio che ospita oltre tre milioni di abitanti. Appuntamento in Corso Magenta 61, con ingresso gratuito a partire dalle ore 10:00 fino alle 19:00. Concludiamo con un'iniziativa dedicata ai bambini. Continua infatti la rassegna cinematografica “Cinema da scoprire”, con l’obiettivo di far riscoprire film che non appartengono alla rete della grande distribuzione, ma che si distinguono per la tecnica usata e per le tematiche trattate. Domenica alle 17:30 uno speciale appuntamento per i più piccoli con la proiezione di “La gang del bosco”, opera statunitense del 2006. RJ è un procione ingordo ed egoista. La sua cattiva condotta lo porta a scontrarsi con l’orso Vincent, a cui ha rubato le provviste per il letargo per poi perderle sotto un tir. A RJ resta un’unica possibilità per non diventare cibo per orsi: ritrovare le provviste di Vincent in sette giorni. Ma in questa impresa non sarà solo, lo accompagnerà una famiglia molto particolare. Tratto dal fumetto di Micheal Fry e T. Lewis. Appuntamento all’HangarBicocca, via Chiese 2.    
caricamento in corso...
caricamento in corso...