Colpo Milan, ma non basta Kakà...

02 settembre 2013 ore 11:17, intelligo
Colpo Milan, ma non basta Kakà...
di Andrea De Angelis Kakà è un giocatore del Milan. Dopo quattro anni poco esaltanti a Madrid, il centrocampista brasiliano (e dal 2007 cittadino italiano)  torna a vestire la maglia rossonera, a dieci anni dal suo primo arrivo a Milano. Un dato, questo, che non lascia spazio ad eccessivi sogni di gloria: il giocatore non può essere lo stesso del passato. I numeri del resto parlano chiaro: pagato dal Real Madrid 65 milioni quattro estati fa, torna a Milano a titolo praticamente gratuito, e riducendosi lo stipendio di oltre il 50% (guadagnerà circa 4 milioni di euro netti a stagione per i prossimi due anni). Non mancherà comunque il tappeto rosso per l’ex pallone d’oro, da sempre nel cuore dei tifosi, che ricordano i tanti trofei conquistati con lui: uno scudetto, una Champions League, una Supercoppa Italiana e due Supercoppe Europee. Indimenticabile anche il suo primo gol in rossonero proprio nel derby dell’ottobre 2003. Il problema, semmai, è un altro: il Milan appare una creatura incompiuta. Va bene l’attacco stellare guidato da Balotelli, ben venga il ritorno di Kakà, ma dietro la difesa appare tutt’altro che completa. Non potendo richiamare per ovvi motivi Maldini e Nesta, la squadra non sembra in grado di competere per il titolo se non arriveranno rinforzi nel reparto arretrato. Lo sanno bene i tifosi, che con questo striscione hanno commentato l’arrivo dell'ennesimo attaccante: “Matri? No grazie! Una difesa e un centrocampo da rinforzare, non c'è altro a cui dovreste pensare”.    
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...