Milano stringe i tempi: cittadinanza simbolica a 200 bambini figli di immigrati

21 maggio 2013 ore 11:31, Francesca Siciliano
Milano stringe i tempi: cittadinanza simbolica a 200 bambini figli di immigrati
Cittadinanza simbolica a Milano per oltre 200 bimbi figli di immigrati, le cosiddette seconde generazioni. La cerimonia di concessione della cittadinanza si svolgerà oggi nella sede del Comune del capoluogo lombardo, Palazzo Marino, e avrà come madrina d'eccezione il ministro per l'Integrazione, Cécile Kyenge.
Nulla di ufficiale, la legge ancora non lo consente prima del diciottesimo anno di età, ma Milano ha voluto dare un segnale forte, un segnale di “speranza” a tutti quei bimbi che sono nati nel nostro Paese. L'iniziativa, partita dalle mozioni presentate dai consiglieri del Pd, Paola Bocci ed Emanuele Lazzarini e approvate dal Consiglio comunale, chiede l'anticipazione della cittadinanza italiana per i figli degli stranieri nati nel nostro Paese. Oltre alla Kyenge parteciperanno all'iniziativa l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino e l'assessore all'Educazione, Francesco Cappelli. E circa 34.000 bambini, italiani e stranieri provenienti dalle scuole di Milano: perché ogni “nuovo” italiano sarà accompagnato dai suoi compagni di classe. Tanti italiani e tanti stranieri, dunque, ad assistere a questa cerimonia simbolica, ma che intende dare un segnale molto forte all'opinione pubblica, che proprio in questi giorni sta affrontando di nuovo lo spinoso tema dello ius soli.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...