Lombardia, meno 20 miliardi di finanziamento a 244 comuni: è "s-conto benzina"

22 ottobre 2015, Luca Lippi
Lombardia, meno 20 miliardi di finanziamento a 244 comuni: è 's-conto benzina'
Nelle zone di confine al nord d'Italia era consuetudine da parte dello stato italiano contribuire annualmente per finanziare una carta sconto per il prezzo della benzina. La legge di stabilità per il 2016, approvata venerdì dal Consiglio dei ministri italiano, in uno dei 74 articoli ha previsto una norma destinata a sovvertire questa consuetudine, la legge infatti prevede che sia cancellato il “rimborso alle Regioni degli oneri sostenuti per assicurare la vendita di carburante a prezzi ridotti nelle zone di confine”.

Che significa? Significa che la Regione Lombardia potrebbe vedersi tolto il contributo annuale di 20 milioni di euro, necessario per finanziare la carta sconto benzina e gasolio utilizzata da quasi un milione di automobilisti lombardi, residenti in 244 comuni. Lo sconto non era un privilegio accordato a 244 comuni per questioni clientelari, era un provvedimento necessario poiché si doveva provvedere a scongiurare l'acquisto di carburante subito passato il confine dove il prezzo è sempre stato più conveniente, in questo modo cercando di proteggere il lavoro dei gestori alla pompa di nazionalità italiana che hanno un concorrente invincibile appena a qualche centinaio di metri dalla linea di confine.

L'impatto potrebbe essere limitato alle zone di confine con l'Austria, il provvedimento abroga la norma che istituisce per le Regioni a statuto ordinario confinanti con l’Austria “un fondo per l’erogazione di contributi per la riduzione del prezzo alla pompa della benzina e del gasolio per autotrazione”, sta di fatto che l'esodo di automobilisti per fare il pieno oltre confine riprenderà regolarmente, e le ripercussioni sulle pompe, lasciate sole a combattere una battaglia persa in partenza, saranno devastanti, destinate a estinguersi con inclusi impiegati e addetti alla gestione delle stesse.

Lentamente si scoprono diversi artifizi per recuperare spiccioli che sono destinati a produrre nel medio termine danni maggiori (dal punto di vista economico) assai maggiori dei benefici nell'immediato. La civetta continuerà ad approfondire tutti gli articoli della Legge di Stabilità, notiamo però con sconcerto che dietro il proclama della riduzione delle tasse si nascondono troppe contraddizioni.


autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...