Vogue Fashion's Night Out nel "cuore" di Milano: iniziative e gadget

22 settembre 2015, Micaela Del Monte
Vogue Fashion's Night Out nel 'cuore' di Milano: iniziative e gadget
Domani a Milano sarà il giorno della settima edizione della Vogue Fashion's Night, evento che precede l'inizio della Fashion Week (che partirà il giorno dopo) e che ogni anno coinvolge migliaia di "fashion victims" e centinaia di attività commerciali.

Dalle 19.00 alle 23.30 infatti molte boutique e store delle vie del centro di Milano, del Quadrilatero della Moda, del quartiere di Brera/corso Como, di corso Vittorio Emanuele, corso Venezia (fino a corso Buenos Aires), corso Genova e dell'area di Porta Nuova con piazza Gae Aulenti, riproporranno l'apertura straordinaria con iniziative speciali, presentazione di collezioni, aperitivi ed eventi glam. 

Il tema di questa edizione è il cuore, sinonimo di amore, gioia, amicizia, ma anche casa di malattie. Ecco allora che la Vogue Fashion's Night Out diventa l’occasione per partecipare attivamente a progetti charity: l'intero ricavato delle vendite di quest’anno è devoluto alla ricerca dell’Istituto Monzino sulla malattie cardiovascolari, prima causa di malattia per le donne dopo il tumore al seno. "La Vogue Fashion’s Night Out celebra il profondo legame tra Milano e la moda facendo partecipe di questa festa tutta la città e i suoi abitanti", ha commentato l’assessora alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Moda e Design Cristina Tajani. "È insieme l’occasione per valorizzare un settore produttivo trainante per il nostro territorio e per connettere il mondo della moda con la città senza dimenticare l'importanza della ricerca" ha continuato.

Per l’occasione infatti molti brand hanno realizzato oggetti limited edition, il cui ricavato sarà destinato a progetti benefici.

Ad esempio Brera si potrà trovare la maglietta con l’inconfondibile Duomo di Milano, sormontato da una miriade di aquiloni di Clan Upstairs, quella con il logo della VFNO di Cluti e la t-shirt regular di MSGM; l’originale bag con pizza e posate stilizzate di L’Autre Chose; braccialetti: quello con chiave e cordoncino di Gas Bijoux e quelli colorati con targhetta di Mad Zone.  

In via Montenapoleone: l’irresistibile cuore di Fabi e quello batuffoloso di Fendi; l’astuccio di Santoni, la maglietta di Etro, i bracciali in nappa intrecciata di Testoni, il foulard di Freywille e l’orologio Swatch. 

Via della Spiga – via Sant’Andrea – via Santo Spirito: il tag per il bagaglio di M Missoni, il portafoglio Serapian e il charm Rosato. 

In Piazza San Babila e Corso Venezia: i tre ciondoli molto speciali realizzati realizzati da Brian e Barry Building insieme a Morellato, la maglia Bagutta e l’orologio nero con strass fuxia di Brosway. 

Duomo e Corso Vittorio Emanuele: i simpaticissimi biscotti personalizzati by Stefanel e la scatolina irresistibile di Ladureé (mai quanto il contenuto). 

Ma la notte della moda non passa solo dall'Italia. Il 3 settembre, infatti, si è svolta a Mosca, il 10 a Berlino, Lisbona e Madrid; l'11 settembre ha toccato Düsseldorf. Il 22 settembre, oltre a Milano, sarà la volta di Parigi.
caricamento in corso...
caricamento in corso...