Migranti, Sardone (Fi): “C'è una guerra tra profughi e clochard: Milano è oltre il collasso”

23 aprile 2015, Andrea Barcariol
Migranti, Sardone (Fi): “C'è una guerra tra profughi e clochard: Milano è oltre il collasso”
Intervistata da IntelligoNews Silvia Sardone, componente della segreteria regionale di Forza Italia e consigliera di zona a Milano, attacca Comune e governo per la gestione dell’emergenza profughi.

L’emergenza profughi non riguarda solo il sud ma anche Milano dove i centri di accoglienza sono al collasso. Come è la situazione?

«La Stazione Centrale, a pochi giorni dall’inizio di Expo, ricomincia a essere piena di profughi e clandestini nel mezzanino con ripercussioni negative in termini di salute pubblica, sicurezza e immagine. Sono stata là e la situazione è critica. C’è anche la notizia di centri di accoglienza in cui dormivano alcuni senza tetto italiani che sono stati fatti allontanare per dar posto ai profughi, la sinistra sta creando una guerra tra poveri. Lo scorso settembre avevo fatto delle foto alla Stazione Centrale a dei bambini che dormivano a terra, sopra dei cartoni, per denunciare la situazione. Da mamma mi sono vergognata dell’assistenza e dell’accoglienza che offriamo a questa gente. I turisti che arrivano vedono una situazione indecente».

Di chi è la responsabilità di questa situazione?

«Siamo oltre al collasso, è una vera e propria invasione e c’è un rimpallo delle responsabilità tra il Comune e il governo che si danno la colpa a vicenda. Mi fanno ridere perché fanno parte dello stesso partito e della stessa maggioranza».

Veritiera l’ipotesi di allestire anche delle tende a Milano?

«In alcuni comuni dell’hinterland già ci sono le tendopoli, tipo a Bresso, non ci sono più posti».

Ci sono anche 4 casi sospetti di scabbia tra i profughi.

«Tutto ciò evidenzia l'incapacità di affrontare in maniera seria l'emergenza profughi. I rischi per la salute pubblica sono evidenti a tutti e la stazione Centrale può diventare, di nuovo, una zona pericolosa per pendolari e turisti. Cosa intende fare il sindaco di fronte a casi di scabbia e nuovi affollamenti in stazione? A parte i pianti dell’assessore e i silenzi complici del sindaco non abbiamo visto prese di posizioni serie e interventi mirati».

caricamento in corso...
caricamento in corso...