Berlusconi indagato per corruzione in atti giudiziari con 45 persone. Lui scrive: "Resto qui"

23 gennaio 2014 ore 12:25, Marta Moriconi
Berlusconi indagato per corruzione in atti giudiziari con 45 persone. Lui scrive: 'Resto qui'
Silvio Berlusconi risulta indagato per corruzione in atti giudiziari.
E' quanto emerge dalla Procura di Milano che, dopo il processo Ruby 1 e Ruby 2, si prepara al terzo filone d'indagine. A darne nota è stato il procuratore capo di Milano Edmondo Bruti Liberati con uno stringato comunicato. In tutto, secondo quanto emerge, sarebbero 45 le persone iscritte nel registro degli indagati. Un atto dovuto, ma che non facilita il difficile rapporto che il leader di Forza Italia ha con con la giustizia. Proprio lui, infatti, ha scritto e reso pubblico ora, in un messaggio letto all'XI Incontro Internazionale di Giurisprudenza organizzato dal presidente dell'Associazione interparlamentare di amicizia Italia-Brasile, Domenico Scilipoti, un messaggio dal preciso e sempre noto ritornello: "In questi venti anni, ogni giorno, una certa magistratura politicizzata alleata con la sinistra ha cercato di distruggere l'unico ostacolo che si frapponeva tra loro e il potere, cioè Silvio Berlusconi e il suo partito: Forza Italia". E poi non molla: "Sono qui e resto qui, sentendo su di me chiara e forte tutta la responsabilità che mi viene dalla fiducia e dal voto dei cittadini". "Resto in campo, più convinto che mai di dover combattere fino alla fine per veder prevalere quello in cui credo profondamente. Quello in cui, insieme a me, credono milioni di Italiani che amano la libertà e vogliono restare liberi", ha insistito.
caricamento in corso...
caricamento in corso...