Closing Milan, su scalata è Galliani choc: ''Come dire che Trump è a capo dell'Isis''

23 marzo 2017 ore 11:50, intelligo
di Stefano Ursi

Il closing per l'acquisto definitivo del Milan da parte di Sino-Europe Sports, fra caparre in arrivo e rinvii ormai continui, si trascina da tempo. Sono in molti a chiedersi se alla fine tutto andrà in porto e se davvero la società rossonera passerà definitivamente ai cinesi. La prossima data entro la quale concludere, nel frattempo, è divenuta il 7 Aprile prossimo e si attende di capire se si andrà a chiudere oppure no, dopo un altro anticipo di caparra di venti milioni che sarebbe arrivato nelle casse del Milan. Ieri si erano intanto diffuse delle voci di un possibile coinvolgimento dell'amministratore delegato Adriano Galliani in un tentativo di acquisto della società, voci smentite prontamente e duramente da Galliani: "Pensare che io possa fare una scalata al Milan – dice – è come dire che Trump è a capo dell'Isis".

Closing Milan, su scalata è Galliani choc: ''Come dire che Trump è a capo dell'Isis''
Adriano Galliani
Ad che che già a Milan Tv aveva detto: ''Da 31 anni a questa parte, tutto quello che ho fatto, tutto quello che faccio e tutto quello che farò è in totale sintonia con Silvio Berlusconi". E poi all'uscita dell'assemblea di Lega ha chiarito in maniera ancora più netta: "Solo un pazzo può pensare che io faccia qualcosa all'insaputa di Silvio Berlusconi. Ma poi insieme a quali fondi d'investimento, Doyen e quello di Mendes? Non ha senso... Non faccio e non farò nulla all'insaputa di Berlusconi".

#closing #Galliani #Milan #Trump
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...