Milano vaccina i morti!

23 ottobre 2013 ore 13:49, intelligo

di Micaela Del Monte.

Milano vaccina i morti!
Parte il piano vaccinazioni a Milano... anche per i morti.

Negli elenchi Asl dei pazienti che devono ricevere il vaccino contro l'influenza infatti ci sono anche i defunti, e per questi i medici di famiglia continuano a ricevere mensilmente, e inutilmente, soldi pubblici. Una situazione che va avanti da anni e che sembra difficile risolvere, perché pare che cancellare il nome dei pazienti ormai defunti dalle liste sia impossibile.

A dimostrare questa assurda difficoltà nella risoluzione del problema è stato proprio un medico generale che, da tempo, scrive agli uffici della Asl per depennare i deceduti: «Guardando l’elenco dei pazienti da vaccinare ho notato il nominativo di R. M. che, però, è deceduto all’inizio del 2013. Come si fa a eliminarlo dalla lista?».

La risposta dell'Asl? «Lombardia Informatica mi dà ancora attivo il paziente e in carico a Lei. Così pure l’anagrafica comunale».

Lo scambio di mail va avanti da un po', ma il risultato è che il paziente morto continuerà a restare nell'elenco e il medico continuerà a percepire indebitamente denaro pubblico.

C'è anche un altro problema: tra il 1996 e il 2006 l’Asl aveva erroneamente pagato ai dottori oltre due milioni di euro proprio per cittadini scomparsi. I contributi, a tutti gli effetti illegittimi, sono stati chiesti indietro dieci anni dopo all’improvviso e tutti insieme, come se l’accaduto fosse imputabile a dottori-imbroglioni, questo significa che i medici rischiano di essere perseguitati dalla Guardia di Finanza, a volte, senza colpe.

La questione è grave, sia per la perdita di denaro pubblico, sia per il futuro economico di molti medici. Ma non sarebbe più facile spuntare dall'elenco chi dei vaccini non ne ha più bisogno e risolvere il problema senza ulteriori ripercussioni?

Verifiche sul caso sono promesse da anni. Ma, al momento, vincono i fantasmi.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...