Milano, profughi in strada a Bresso: "Dateci i documenti"

24 agosto 2015, Micaela Del Monte
Milano, profughi in strada a Bresso: 'Dateci i documenti'
300 profughi del campo della Croce Rossa di Bresso, comune della città metropolitana di Milano, ha bloccato per un’ora viale Fulvio Testi, la strada di accesso a Milano da nord. 

I profughi hanno prima occupato via Clerici, strada che collega Bresso a Sesto San Giovanni, poi hanno proseguito la loro manifestazione lungo viale Fulvio Testi in direzione Milano. La protesta, iniziata attorno alle 9.30, è rientrata poco prima delle 11, quando i profughi sono tornati nel centro.

Il traffico è quindi andato in tilt e la zona circostante è stata interamente bloccata dalla folla che avanzano la richiesta di documenti e il rinnovo dei permessi di soggiorno. I migranti in oltre si sarebbero lamentati delle condizioni di vita nel campo dove vivono. Ci sono stati dei momenti di tensione quando alcuni giornalisti hanno cercato di entrare nel centro mischiandosi tra i migranti. La Croce Rossa che gestisce la struttura li ha fatti allontanare e questo ha scatenato la rabbia degli immigrati. 

Sul posto sono intervenuti polizia, carabinieri e personale della prefettura, ma questura ha precisato che non c’è stato alcun contatto tra gli stranieri e le forze dell’ordine.

"I profughi lamentavano il fatto che non vengono dati i permessi di soggiorno temporanei - ha spiegato il sindaco Ugo Vecchiarelli (Pd) - documenti che vengono rilasciati nell'attesa del riconoscimento della richiesta di asilo. Il ritardo deriva dal fatto che il numero dei profughi è molto elevato e dalla questura hanno bisogno di tempo. Questa è un'emergenza che conosciamo bene, ma adesso la situazione sta diventando davvero difficile da gestire".
caricamento in corso...
caricamento in corso...