Milano. I guai dell'assessore per aver stappato una bottiglia

24 gennaio 2014 ore 12:28, intelligo
di Micaela Del Monte.
Milano. I guai dell'assessore per aver stappato una bottiglia
Ormai è passato quasi un mese dall'inizio delle vacanze di Natale, e quindi dai relativi festeggiamenti con brindisi e abbuffate annesse, ma è proprio adesso che si comincia a fare i conti con i danni.
Le spese per i regali, la bilancia e perché no, anche qualche danno materiale causato dagli eccessi nei festeggiamenti e forse anche dall'alcol. Ed è proprio a causa di questi "eccessi" che l'assessore al Personale di Milano, Roberto Cassago, sembra aver combinato un bel guaio. È il 19 dicembre scorso, piccola festa a Palazzo Isimbardi, sede della Provincia: auguri, baci e spumante.
Milano. I guai dell'assessore per aver stappato una bottiglia
Il tappo schizza in aria e buca una tela del Settecento in cui sono raffigurate le imprese del marchese Isimbardi (a cui è titolato il palazzo). Per nascondere tutto Cassago tenta di rattoppare il danno con lo scotch. Ma il foro è evidente, e così partono le "indagini" per capire cosa fosse accaduto. Il mistero sul responsabile, però, è durato solo qualche giorno, poi Cassago ha confessato: "Non sono sicuro al cento per cento, ma mi sa proprio che la bottiglia era mia. Abbiamo un'assicurazione, se non coprirà il danno vorrà dire che pagherò personalmente il restauro" .
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...