A proposito di Jovanotti. Milano era una tribù che ballava. In una notte fantastica

24 giugno 2013 ore 10:13, Vanessa Dal Cero
A proposito di Jovanotti. Milano era una tribù che ballava. In una notte fantastica
“Che bello è, quando San Siro è pieno e la musica, la musica riempie il cielo…”
così Lorenzo Cherubini apre il concerto allo Stadio Meazza, chissà se quando scrisse “Ciao mamma” immaginava che prima o poi avrebbe riempito con quasi 50 mila persone per ben due serate lo stadio di Milano? E dopo 25 anni di carriera lui, il ragazzo fortunato,  ce l’ha fatta, regalandoci il più grande spettacolo dopo il Big Bang.
I 46 anni suonati non li dimostra affatto: due ore e mezza di spettacolo senza mai fermarsi per ripercorrere la storia della sua musica, riascoltare i suoi successi, per rivivere i nostri ricordi. Questo l’intento realizzato del Backup Tour, Lorenzo negli stadi 2013. Jovanotti canta, balla, corre e salta lungo la passerella illuminata, sullo sfondo uno schermo di 500 metri quadrati ad altissima definizione che proietta video con sorprendenti effetti speciali. 32 brani tra pop, funky, jazz, rap, classica, elettronica, melodica e reggae hanno fatto di Milano l’ombelico del mondo trasmettendo emozioni pure, coinvolgendo gente di tutte le età con un divertimento genuino. Lui è così, elettrico, simpatico e di una vitalità contagiante, è energia pura che emana persino con il suo vivace abbigliamento colorato. Visibilmente emozionato quando dedica “Bella” alle sue due donne, la moglie Francesca e la figlia Teresa presenti al concerto, dimostrando apertamente i suoi sentimenti di uomo dietro l’icona del cantante famoso; sembra non voler lasciare il palco quando quasi commosso saluta tutti mostrandosi nuovamente una persona tra di noi. Dopo averci dedicato una scaletta strepitosa da “La mia moto” e “Gente della notte” a “Tensione Evolutiva”, passando per “Raggio di sole”, “A te”, “Serenata rap”, “Baciami ancora”, ha concluso gridando al cielo “io credo… ce la possiamo fare!”. E se ce lo dici così, con tanta energia e convinzione, ne siamo tutti un po’ più convinti. Grazie Jova, ci hai trasmesso davvero Tanto Tanto Tanto… queste due sere a Milano sono state proprio una notte fantastica!  
caricamento in corso...
caricamento in corso...