Ecco la favola per insegnare le tasse ai bambini: e tutti pagarono "felici e contenti"

24 novembre 2015 ore 15:43, Americo Mascarucci
Ecco la favola per insegnare le tasse ai bambini: e tutti pagarono 'felici e contenti'
Un Ministro alcuni anni fa dichiarò in televisione che “gli italiani dovevano imparare a capire che le tasse sono bellissime”. 
Era Tommaso Padoa Schioppa, titolare delle Finanze nel secondo Governo Prodi. 
Adesso le tasse entrano anche nelle scuole per far maturare nelle future generazioni una sana coscienza fiscale. E proprio il concetto della “legalità fiscale” e dunque la lotta all’evasione è l'obiettivo della nuova edizione del progetto “Ti spiego le Tasse”, al via dal 25 novembre nelle classi quarte e quinte delle scuole primarie di Milano. Progetto ideato dall’Associazione Italiana Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano e dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

Lo spirito che anima l’azione di questo progetto è un po’ quello del ministro sopra citato, ossia quello di far capire ai bambini come pagando le tasse si possa avere una migliore qualità dei servizi a beneficio di tutti. Durante l’anno scolastico 2015-2016 oltre 180 volontari preparati da formatori specializzati nel settore dell’infanzia, terranno incontri per spiegare agli alunni come i tributi fiscali siano fondamentali per il mantenimento di servizi pubblici essenziali. 
Non lezioni puramente teoriche. Ad accompagnare l’attività dei formatori un cartone animato e un“Decalogo del piccolo contribuente”, contenente una sorta di dieci comandamenti del fisco, per far capire ai bambini cosa sono le tasse, a cosa servono e perché è necessario pagarle. 
Insomma l’obiettivo è quello di sensibilizzare i bambini sull’importanza dei doveri fiscali che si troveranno un giorno ad adempiere, attraverso il gioco e l’animazione. Un’opera di sensibilizzazione mirata a prevenire l’evasione fiscale prima ancora che a combatterla facendo maturare sin da subito la consapevolezza che pagare le tasse è un dovere di tutti per ottenere più servizi efficienti. 
Chissà se alla fine qualche bambino non trovi spontaneo concludere che le tasse sono effettivamente bellissime? In fondo se è tutto un gioco questa conclusione ci sta tutta. Peccato che i genitori difficilmente potranno essere dello stesso avviso.  

caricamento in corso...
caricamento in corso...