Milano, 13enne si tuffa nel canale e muore: trascinato via per ore

25 agosto 2016 ore 10:04, intelligo
Il caldo, quello che d'estate in città può farti impazzire. Un corso d'acqua, la voglia di tuffarsi. Trovare un po' di fresco. Questo lo avrà spinto a buttarsi, convinto di stare meglio. Non aveva idea di quello che sarebbe successo, una tragedia che ha lasciato sotto choc l'intera comunità.

Ci troviamo a Busto Garolfi, nel milanese. Il canale è il Villoresi. La vittima del tuffo è un ragazzino tredicenne, che avrebbe battuto la testa e, persi i sensi, sarebbe dunque morto per annegamento.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Legnano (Milano). Il tredicenne viveva a Dairago (Milano), insieme ai genitori e alle sorelline che sono accorse sulle rive del Canale appena appreso dell'incidente mortale. Il ragazzo è stato estratto cadavere dalle acque del canale dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Era andato a trascorrere un pomeriggio con degli amici, quando si è tuffato e non è più riemerso.

Milano, 13enne si tuffa nel canale e muore: trascinato via per ore
Il cadavere del giovanissimo, annegato nel primo pomeriggio, è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco di Magenta in località Quattro Bocche, nei pressi di Busto Garolfo, nel Milanese, dopo che a lungo era stato in balia della corrente. L’adolescente, studente di Dairago, indossava il costume da bagno. La tragedia è avvenuta mentre si trovava con alcuni amici con i quali si è tuffato battendo la testa e le gambe sul fondo. Sono stati gli amici, come racconta Repubblica, a raccontare quanto accaduto ai carabinieri. "Non lo abbiamo visto riemergere, scomparso, non lo abbiamo più trovato", hanno dichiarato ai militari.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...