Evade e tenta suicidio il fondatore dei Modà

25 marzo 2014 ore 18:06, Andrea De Angelis
Evade e tenta suicidio il fondatore dei Modà
Li molestava con la scusa di penitenze legate a dei giochi che faceva fare loro, nei campeggi e nelle gite con i ragazzini, forte del suo ruolo di animatore.  Per questo lo scorso gennaio sono scattate le manette per Paolo Bovi, quarant'anni, fondatore ed ex tastierista della notissima band dei Modà. Il capo di accusa è "presunti abusi su minori". Ieri, violando i domiciliari, è salito a bordo della sua auto e qui ha tentato il suicidio collegando una canna di gomma al tubo di scappamento. Grazie al braccialetto elettronico i carabinieri di Cassano d'Adda lo hanno trovato e salvato. Si trovava a Cernusco sul Naviglio, vicino Milano, a due passi dalla sala cui era solito provare con la sua band fino a qualche anno fa. Portato in ospedale, è stato dimesso ed ora dovrà rispondere anche dell'accusa di evasione.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...